eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 13 maggio 2022


Puglia, operazione agrobiodiversità

Alla scoperta della Puglia, da lunedì 16 maggio a sabato 21 maggio 2022, in concomitanza della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare (20 maggio), istituita dalla legge n. 194/2015, l’assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia insieme al Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università di Bari Aldo Moro organizza la V edizione della “Settimana della Biodiversità Pugliese” in collaborazione con gli Enti di ricerca e i Dipartimenti universitari presenti sul territorio regionale, competenti in materia di biodiversità, che hanno aderito all’iniziativa.

  


Il programma


Il programma della settimana è stato presentato ieri in conferenza stampa dall’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, dal dirigente della sezione competitività delle filiere agroalimentari Luigi Trotta e dal prof. Pietro Santamaria, curatore di questa edizione.
Nelle giornate dedicate alla Settimana della biodiversità Pugliese sono previsti più di 80 appuntamenti diffusi sull’intero territorio regionale, organizzati grazie alla collaborazione dei numerosi partner della manifestazione: visite guidate, presentazione di libri, mostre, seminari, degustazioni ed escursioni accompagneranno i cittadini pugliesi (e non solo) alla scoperta della biodiversità regionale. Tra i tanti eventi in programma si segnala la giornata di apertura straordinaria al pubblico della riserva naturale statale “Murge Orientali” – centro di selezione Equestre Carabinieri Martina Franca (TA), con l’organizzazione di percorsi e visite guidate al museo del cavallo Murgese previsti per il pomeriggio di giovedì 19 maggio. Altri appuntamenti importanti si svolgeranno sabato 21 maggio, con la visita alla Casa del Parco di Masseria Marina a Manduria (TA), curata dalle Riserve Naturali Regionali Orientate del Litorale Tarantino Orientale, e con la “Giornata della Biodiversità Zootecnica Pugliese” organizzata in agro di Alberobello (BA) dall’Associazione Regionale Allevatori (ARA) di Puglia.


Pietro Santamaria

Ma il programma è ricco non solo di visite ed escursioni; grande spazio è offerto anche a presentazioni e incontri, come i cicli di seminari dal titolo “Recupero, Conservazione e Valorizzazione della Biodiversità”, curati dalla Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia, che si terranno il 16, 18 e 20 maggio in tre località della regione, oppure la presentazione dei libri “I Biopatriarchi di Puglia” e “Registro Regionale Risorse Genetiche Autoctone”, curati dal Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università di Bari, che si svolgerà mercoledì 18 maggio presso l’aula magna dell’ex-facoltà di Agraria. Poi, il 19 maggio sarà presentato l’Atlante dei Prodotti Agroalimentari Pugliesi, che si compone di circa 700 pagine.
Questi sono solo piccoli assaggi dei tanti eventi in programma; negli scorsi anni, infatti, si è creata una vera e propria ‘rete della biodiversità’ in Puglia, frutto della collaborazione di numerose realtà del territorio regionale. La Settimana della Biodiversità Pugliese è il risultato dell’incontro di conoscenze e delle strade percorse dagli agricoltori e dalle loro famiglie, dai ricercatori, dalle comunità rurali e dalle associazioni, dagli studenti e dagli appassionati. Percorsi che convogliano tutti negli appuntamenti di questa speciale settimana dedicata alla biodiversità.

Obiettivo nuove generazioni

L’edizione 2022 della settimana si distingue dalle precedenti edizioni per la particolare attenzione riservata alle scuole pugliesi di ogni ordine e grado. L’obiettivo è sensibilizzare le nuove generazioni verso i temi della terra, della biodiversità e del rispetto della natura, invitandole a scoprire e raccontare la ricca agro biodiversità pugliese attraverso laboratori, visite e attività proposte da enti di ricerca e associazioni del territorio. A tale proposito, nell’ambito della Settimana della biodiversità Pugliese, l’assessorato all’agricoltura della Regione Puglia e il DISAAT hanno indetto due speciali concorsi sul tema dell’agrobiodiversità.

“Obiettivo Agrobiodiversità” è il concorso fotografico indetto per l’edizione 2021 della Settimana della Biodiversità Pugliese, durante la quale sono stati raccolte più di 100 fotografie provenienti da ogni angolo della Puglia. Il concorso è stato riproposto a grande richiesta per la quinta edizione della manifestazione, con l’aggiunta di una speciale categoria (“Scuole”) dedicata esclusivamente agli studenti delle scuole pugliesi di ogni ordine e grado. I vincitori riceveranno uno speciale riconoscimento da parte dell’Assessorato regionale e numerosi premi, tra cui i due libri che saranno presentati il 18 maggio.

“Agrobiodiversità a Tavola” è, invece, il concorso enogastronomico dedicato ad alunni e docenti degli Istituti Professionali per i Servizi Alberghieri e Ristorazione pugliesi, novità dell’edizione 2022 della Settimana della Biodiversità Pugliese. L’obiettivo è promuovere il recupero dei gusti originali e originari della Puglia, espressi attraverso preparazioni a base di specie e varietà regionali. L’agrobiodiversità pugliese è da sempre preziosa fonte di materie prime per ricette della tradizione; in origine, infatti, erano numerose le varietà locali, anche piante spontanee, che venivano impiegate per la preparazione di piatti poveri ma ricchi di gusto. L’invito per studenti e docenti è, appunto, di proporre ricette basate perlopiù su prodotti e tradizioni della cucina pugliese.


Fonte: Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università di Bari Aldo Moro


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: