eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 6 ottobre 2021


Filiera corta della Maremma, al via la campagna invernale

E’ iniziata da qualche mese la diffusione del marchio Filiera corta della Maremma per le referenze prodotte dall’azienda Verde Toscana all’interno del parco regionale della Maremma. Come avevamo già accennato in un articolo (clicca qui per approfondire), il brand è stato creato per valorizzare tutte le produzioni della costa della Maremma, dal pisano fino a Capalbio.



“Più che sulle singole regionalità della Toscana e del Lazio, volevamo strutturare la vendita sulla fascia di territorio della Maremma che unisce la Toscana e l’alto Lazio  - spiega a Italiafruit News Simone Bandini, responsabile commerciale di Verde Toscana – fino ad oggi questa fascia è sempre rimasta esclusa dalla classica produzione regionale e la creazione del marchio vuole recuperarne l’importanza”.



E continua: “Si tratta di un brand riconoscibile, già distribuito a livello locale. Stiamo iniziando adesso a commercializzare i prodotti più invernali come cavolfiore, zucchina scura, broccoli, cavolo verza, cavolo cappuccio e zucca Lardaia”. Sotto il brand rientrano anche le confezioni di zucca di quarta gamma, già tagliata e confezionata in vassoi di cartoncino completamente riciclabile. L’azienda sta inoltre lavorando per poter introdurre in  futuro anche il film compostabile.



Le produzione primaverile ed estiva si è invece rivelata “un vero e proprio dramma”. L’azienda ha dovuto fare i conti con la gelata improvvisa del 26 marzo che ha rovinato la produzione di 23 ettari dedicati a pesche, albicocche e susine. “Abbiamo perso tutto – sottolinea il responsabile commerciale – e siccome siamo specializzati in prodotto della filiera corta, non abbiamo voluto commercializzare nessun altro tipo di provenienza. Abbiamo preferito saltare la campagna estiva anziché distribuire prodotti non nostri: si è trattato di un atto di fiducia nei confronti dei nostri consumatori, abbiamo preferito non confonderli con prodotti diversi dai nostri”. L’azienda spera di poter tornare sui banchi dei supermercati con la campagna estiva delle drupacee del prossimo anno e, già in primavera, con la produzione di asparagi.



I prodotti della filiera corta della Maremma sono ora distribuiti a livello locale e in qualche catena del centro Italia. L’azienda sta inoltre prendendo contatti con l’estero, per poter ampliare i suoi traffici commerciali.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: