eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
2-5 Marzo 2022
BIOFACH 
Norimberga,
15-18 Febbraio 2022
FRUIT LOGISTICA 
Berlino,
5-7 Aprile 2022
MACFRUT 
Rimini,
4-6 Maggio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

venerdì 18 giugno 2021


Caporalato, 7 arresti tra Foggia e Campobasso

"L’operazione Schermo, che ha portato agli arresti di 7 persone nelle province di Foggia e Campobasso grazie al lavoro dei Carabinieri di San Severo e dell’Ispettorato locale, ha mostrato ancora una volta che i ghetti rappresentano una fonte di reclutamento per i circuiti del caporalato: vanno chiusi, e ai lavoratori vanno garantiti contratti, alloggi e trasporti dignitosi, come previsto anche dal Piano Triennale”. Lo afferma il segretario generale della Fai Cisl nazionale Onofrio Rota commentando gli arresti avvenuti ieri per caporalato nel Foggiano.

“Il caporalato – aggiunge Rota – si struttura quasi sempre attraverso società chiavi in mano, capaci di sostituirsi totalmente ai circuiti legali del mercato del lavoro e praticando intermediazione illecita; anche in questo caso, gli arrestati si occupavano dell’assunzione dei braccianti, reclutati soprattutto nei ghetti di Rignano e Borgo Mezzanone, con 150 lavoratori sfruttati, privati della pausa pranzo, dei contributi e di qualsiasi dispositivo per la salute e la sicurezza. La riconversione del vicino Cara, da sempre promossa dalla Fai e dalla Cisl della Capitanata, e sulla quale è stato recentemente siglato il protocollo, rimane uno degli strumenti principali per evitare alle persone di vivere in condizioni inaccettabili nelle baraccopoli". 

"Intanto – conclude il sindacalista – prosegue la nostra assistenza sul territorio, assieme all’Anolf, per garantire a queste persone informazioni e tutele, ma al contempo è la politica nazionale che deve tornare ad affrontare il tema del caporalato sbloccando i finanziamenti e le azioni previsti dal Piano Triennale: soltanto così i progetti locali possono ottenere una realizzazione partecipata, trasparente e veramente efficace”.

Fonte: Ufficio stampa Fai Cisl


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: