eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 31 gennaio 2022


Settore agrumicolo, Italia Ortofrutta scrive al Ministero

Individuare le opportunità di sinergia per la crescita e il miglioramento del
settore agrumicolo offerte dal Piano Strategico Nazionale grazie all’aiuto del sostegno accoppiato al reddito è questo l’obiettivo della proposta presentata da Italia Ortofrutta Unione Nazionale al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.



“Sulla scia di quanto già realizzato nella precedente programmazione per la gestione dell’aiuto accoppiato al pomodoro da industria, sarebbe opportuno poter destinare in via prioritaria tale aiuto agli agricoltori associati alle Organizzazioni dei Produttori” dichiara Vincenzo Falconi (foto sopra) – Direttore di Italia Ortofrutta Unione Nazionale. “Il coinvolgimento del sistema ortofrutticolo organizzato e delle Organizzazione dei Produttori, che oggi commercializzano gran parte degli agrumi prodotti in Italia - prosegue Vincenzo Falconi - contribuirebbe, infatti, a rafforzare il sistema stimolando l’aggregazione di quanti finora non vi hanno aderito”.



Obiettivo principale della proposta presentata dall’Unione Nazionale è rendere gli agricoltori meno dipendenti dai sussidi, stimolandone la competitività sia aziendale che di sistema, tramite l’adesione al sistema ortofrutticolo e all’attribuzione della produzione alle OP.
“In quest’ottica infatti - afferma Gennaro Velardo (foto sotto) - il sostegno verrebbe orientato verso gli
impianti di produzione attivi, le cui superfici sono coltivate con il sistema della produzione integrata o del biologico, e il percettore del sostegno accoppiato dovrebbe dimostrare di conferire la propria produzione ad una OP, incaricata della commercializzazione del prodotto per il mercato del fresco o grazie a specifici contratti di fornitura con le industrie di trasformazione. In questo modo verrebbe stimolata l’adesione alle OP e l’intero sistema organizzato ne sarebbe rafforzato consentendo di migliorare la competitività, la qualità, la sostenibilità delle produzioni oggetto dell’aiuto accoppiato” conclude il Presidente di Italia Ortofrutta Unione Nazionale.



Una proposta, pertanto, quella presentata al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che conferma ancora una volta l’impegno dell’Unione Nazionale nell’individuazione di nuove opportunità e strumenti in grado di creare un reale valore aggiunto in primis per le proprie associate e più in generale per il sistema ortofrutticolo nazionale.

Fonte: Italia Ortofrutta


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: