eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 14 giugno 2021


Meloni Barbera, precocità e qualità

La campagna dei meloni siciliani è ormai alle ultime battute. Una campagna che, nonostante gli alti e bassi dovuti al clima incerto, è stata complessivamente positiva come conferma ad Italiafruit News Alessandro Barbera, general manager di Barbera International. L'impresa catanese - con una forte specializzazione negli agrumi e nell'uva da tavola - da due anni a questa parte ha ampliato il proprio paniera anche al retato e in questa campagna ha spinto forte anche nella valorizzazione del prodotto, a partire da un nuovo packaging dedicato.

Quando la precocità si unisce ad un'elevata qualità diventa un binomio vincente. E' questa la vostra strategia?
La nostra strategia è stata di puntare sulle varietà che si distinguono per un gusto succulento, un colore interno acceso ed intenso per offrire prodotti di assoluta qualità. Attraverso una attenta selezione ed un vigile controllo sulla filiera, vogliamo garantire il rispetto degli standard qualitativi e quantitativi concordati con i clienti. Il nostro obiettivo è fornire un prodotto di alta gamma, nei tempi e nelle quantità concordate per assicurare garanzia nelle forniture.

Qual è stato l'andamento della campagna del melone siciliano?
La stagione è iniziata lentamente, soprattutto per le condizioni climatiche che hanno caratterizzato la fine del mese di aprile. Le temperature insolitamente fredde hanno ritardato l’apertura della referenza sui mercati esteri, che sono il nostro core business, poiché il consumatore considera il melone un frutto legato alla stagione primaverile/estiva da consumare fresco. Dalla seconda decade del mese di maggio la campagna è finalmente entrata nel vivo.



Che prospettive intravedete per questa referenza?
Il melone retato è entrato dalla scorsa stagione nel nostro paniere di prodotti e quest’anno abbiamo già raddoppiato i volumi commercializzati. Le previsioni di crescita in sede di programmazione sono state ampiamente superate. La valutazione della stagione è assolutamente positiva, una grande soddisfazione per l'azienda.

Una nuova immagine per i meloni di Barbera, che scelta avete fatto e che valori volete trasmettere?
Abbiamo scelto una caratterizzazione ispirata ai decori che tradizionalmente identificano la Sicilia ed il suo folklore. Un packaging dai colori brillanti e vivaci che contraddistinguono la nostra terra, per dare risalto alla sicilianità della nostra azienda e dei nostri prodotti. Il design della nuova linea, lanciata con il melone retato, è stato ideato dal nostro ufficio marketing con l’obiettivo di valorizzare i prodotti scegliendo accuratamente toni e colori, per dare risalto ai frutti e richiamare al contempo la Sicilia attraverso quegli elementi grafici riconosciuti in tutto il mondo. Un packaging ricercato ed elegante per la linea Barbera 100% Sicily.



Sul fronte dell'export come è posizionato il melone siciliano e che riscontri avete?
Grazie alle sue straordinarie qualità organolettiche ed alla sua eccezionale shelf-life il melone retato siciliano riesce a farsi apprezzare ed a ritagliarsi uno spazio importante sui mercati esteri, nonostante la concorrenza di prodotti provenienti da altri Paesi. Il gusto che contraddistingue il melone siciliano a marchio Barbera lo rende ricercato dal consumatore che una volta provato non lo cambia più.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: