eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 20 settembre 2021


Peperoni, l'offerta cala bruscamente

Una settimana sottotono quella appena passata per le movimentazioni di verdure sul canale dell’ingrosso. Una settimana che sarà ricordata dagli addetti ai lavori per la netta riduzione dell’offerta di peperoni olandesi.

“Da mercoledì scorso, i prezzi di acquisto dall’Olanda sono schizzati in alto di 0,6-0,7 euro il chilo. Il peperone giallo olandese è salito fino a 1,8-1,9 euro il chilo, mentre quello rosso si è posizionato sui 1,4 euro il chilo. Tanti operatori commerciali, supermercati compresi, si sono orientati sul reperimento del prodotto di origine spagnola, meno caro rispetto a quello olandese, polacco ed italiano”, sintetizza a Italiafruit News Cristian But, titolare di Verdeoro, società di commercio import export operante presso il Mercato Agroalimentare di Padova.



I prezzi di vendita dell’articolo sono mediamente saliti, ma non abbastanza per accontentare le richieste di produttori ed esportatori. “I consumi nella settimana appena terminata sono stati scarichi un po’ per tutte le verdure – precisa But – Una week fuori dalle righe, dopo un agosto ed inizio settembre in cui i flussi d’uscita erano stati sempre importanti”.

Per quanto riguarda i peperoni italiani, “il prodotto veronese di alta qualità nella giornata di venerdì scorso (17 settembre, ndr) ha spuntato quotazioni di vendita attorno ai 1,4-1,5 euro il chilo anche se c’erano aspettative più alte da parte dei produttori di Verona, che hanno oramai terminato la campagna estiva. Il mercato non ha corrisposto i prezzi attesi nemmeno per la merce estera, sempre a causa della ridotta dinamicità della domanda”.



Sulle altre verdure, le scarse richieste degli ultimi giorni hanno determinato una contrazione generalizzata dei listini sulla piazza di Padova. Come sottolinea But “le zucchine sono passate da 1,2 a 0,6 euro il chilo. Tale discesa è stata condizionata anche dall’inizio della nuova campagna autunno-inverno di Fondi e del nuovo ciclo produttivo nel Veronese. Il mercato è andato in saturazione ed il prezzo di vendita si è praticamente dimezzato”.

“La scorsa settimana, i valori sono precipitati anche per cetrioli e la gamma delle lattughe. Ad esempio, l’insalata Gentile è scesa dalle medie di 1,5-2 euro il chilo, che avevano realizzato per diverse settimane, a soli 0,6 euro il chilo”, conclude But.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: