eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

giovedì 24 giugno 2021


Nocciole, la Lombardia triplica le superfici dedicate

La Lombardia crede nella corilicoltura. Dal 2018 al 2021 sono triplicate le superfici coltivate a nocciolo: i numeri assoluti sono ancora bassi, ma l'aumento è significativo e soprattutto è indice di un grande interesse verso questa coltura.

Nello specifico, come informa l'assessorato all'agricoltura della Regione Lombardia, si è passati dai 127 ettari di tre anni fa ai 347 di giugno 2021. Una crescita che ha riguardato tutte le province lombarde con Pavia che ora conta 153 ettari, Lodi 39, Milano 37 e Brescia 34.

A parlare di questo trend è stato la settimana scorsa l'assessore Fabio Rolfi, nell’ambito del convegno "Corilicoltura, la Lombardia si scopre vocata", che si è svolto proprio a Pavia.



“Da anni – ha detto Rolfi – abbiamo dichiarato l’intenzione di creare una vera e propria filiera della nocciola lombarda, dialogando con agricoltori diversi nei territori più vocati per stimolarli a credere nel progetto e ci stiamo rapportando con players importanti attivi nell’industria della trasformazione della nocciola, interessati in modo particolare alla materia prima prodotta nella nostra regione”.

“La corilicoltura rappresenta un’opportunità importante per l’agricoltura urbana e periurbana – ha aggiunto l’assessore – e anche per l’impatto corretto che esprime anche in contesti tutelati; non richiede trattamenti particolari, si inserisce correttamente dal punto di vista paesaggistico ed è improntata alle regole dell’agricoltura biologica“.

“Si tratta – ha concluso Rolfi – di un settore dal potenziale economico enorme. Perché c’è continua richiesta sui mercati. L’Italia è il secondo produttore mondiale, ma enormemente distanziata dalla Turchia, Paese dal quale importiamo ancora troppo. Per questo è necessario investire in questo settore. E valorizzare nel modo corretto la materia prima italiana”.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: