eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 11 marzo 2019


«Mercati, una tragedia continua: il Made in Italy rischia»

Dopo un febbraio negativo, i primi giorni di marzo non riportano il sorriso nei Mercati all’ingrosso. Anzi, a sentire Fausto Vasta, presidente dei grossisti Ago-Fedagro dell’Ortomercato di Milano, il quadro è peggiorato. E all’orizzonte non si intravvede nulla di buono: “La tragedia continua - dice senza mezzi termini - se escludiamo i dieci giorni di gennaio in cui i prezzi erano lievitati a causa del gelo, a fronte peraltro di volumi commercializzati non eccezionali neppure in quel periodo, il 2019 si sta rilevando pessimo: i consumi sono fermi e notiamo una chiara tendenza a scegliere ortofrutta di basso prezzo e modesta qualità”. I prodotti premium non tirano", puntualizza Vasta. "Gran parte della merce venduta è ampiamente sotto l'euro, gli 80 centesimi stanno diventando una sorta di soglia psicologica. In questi giorni ho fatto i conti degli incassi di febbraio: mi sono demoralizzato...". 



Il grossista milanese si dice seriamente preoccupato per il futuro del settore: “In una situazione come quella attuale, particolarmente difficile per chi opera a monte della filiera, servirebbe un’azione politica per porre un freno alle importazioni di produzioni di basso valore del Nord Africa o dell’Est Europa. Frutta e verdura che invade il mercato e non dà scampo al Made in Italy". 



"Hanno ragione - conclude Vasta - gli agricoltori che tagliano le piante o manifestano in modo plateale: continuando così chiudiamo noi, chiudono tutti, finisce l’agricoltura italiana”.  

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: