eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 6 maggio 2022


Pokè kit e patatine, Spreafico innova in quarta gamma

Spreafico innova nel segmento quarta gamma a marchio "Frueat" cavalcando la tendenza del momento: quella della pokè bowl, il gustoso piatto hawaiano a base di riso, verdure e pesce crudo. L’azienda ha presentato ieri al Macfrut i suoi nuovissimi kit pokè, composte da frutta e verdura già lavata e tagliata a mano per la preparazione del piatto. Tre le ricette proposte: “Arancia, Finocchio e Melagrana” è ideale per chi predilige sapori più tradizionali mentre le combinazioni “Mango, Avocado e Pomodorini” e “Avocado, Melagrana e Ananas” sono perfette per chi ama i sapori più esotici. Le Pokè kit saranno disponibili per la vendita in Gdo già la prossima settimane e prossimamente anche per il canale Horeca.



“Questi prodotti rappresentano per noi l’evoluzione del concetto Iv gamma= macedonia – ha spiegato Pasquale Lauria, Responsabile Business Unit Fresh Cut – in questo modo proponiamo frutta e vedura con una nuova chiave di consumo. Ora siamo curiosi di vedere come i clienti e i consumatori reagiranno con le novità che abbiamo in programma che, speriamo, possano essere nuova linfa per il nostro mercato”.

Non solo Pokè. Spreafico propone sul mercato anche le Patatine Stick nel formato 350 grammi: si tratta di patatae già tagliate stick e pulite per essere cotte al forno, in padella, fritte con olio o per frittura ad aria. “Sono la proposta alternativa alle patatine surgelate, caratterizzate dal sapore autentico delle patate fresche già pronte, anche grazie al loro taglio ‘grosso’ e alla presenza della buccia” spiegano dall’azienda. Il prodotto è stato pensato per la distribuzione in Gdo e, con un formato differente anche per l’Horeca, garantisce 7 giorni di shelf life e proviene da fornitori certificati di origine italiane, tedesca e olandese.



“Con la pandemia, i consumi dei prodotti di IV gamma sono diminuiti. Le capacità di acquisto e le priorità delle famiglie italiane sono cambiate sensibilmente e questo ha comportato, di riflesso, un rallentamento delle nostre attività - afferma Pasquale Lauria, Responsabile Business Unit Fresh Cut Spreafico - Così, Spreafico ha colto l’occasione per studiare il nuovo contesto cercando nuove opportunità, senza mettere in discussione l’alta qualità dei propri prodotti e dei servizi offerti per risultare più accattivanti sul mercato. Abbiamo voluto sfruttare questo tempo a disposizione per studiare e fare ricerche con l’obiettivo di innovarsi, sperimentare e pensare ‘out of the box’.”
Tutta la linea di IV gamma Spreafico si propone con una nuova veste grafica che enfatizza la qualità delle materie prime, la comodità della frutta già tagliata pronta al consumo e la praticità della vaschetta dotata di forchettina. 



A comporre la quarta gamma di Frueat anche i kiwi biologici, gli arilli di melagrana, l’ananas e il mix macedonia da tre frutti, oltre al guacamole da preparare con avocado, pomodorini e lime. Tutti i nuovi prodotti saranno comunicati al punto vendita e sui social con contenuti dedicati.

L’azienda continua anche lo sviluppo della filiera italiana per i piccoli frutti con l’obiettivo di proporre prodotto italiano per tutto l’anno: il progetto coinvolge oggi 95 agricoltori da nord a sud Italia che forniscono tutto il loro raccolto a Spreafico e che in cambio vengono supportati a 360 gradi dall’azienda tramite scelta varietale e competenze tecniche.

Foto in apertura: da sinistra Manrico Nettuno, Account Manager Fresh Cut e Pasquale Lauria, Responsabile Business Unit Fresh Cut

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: