eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

mercoledì 4 maggio 2022


IV Gamma, nuove chiavi di lettura per lo scaffale

Un progetto di ricerca per rendere il murale refrigerato facilmente leggibile dal consumatore, con l'obiettivo di ottimizzare le rotazioni, ridurre i resi e aumentare il valore dello scaffale. E' quello che è stato presentato ieri a Think Fresh e che vede protagonista Bonduelle assieme ad Agroter, Kantar come partner tecnico; Carrefour, Alì e Multicedi per la Gdo.



Cosa pensa lo shopper dello scaffale è il punto di partenza. E l'indagine mette in evidenza precise aree di lavoro: chiarezza, identificazione, cura e teatralizzazione sono i punti su cui costruire il progetto di category management della IV Gamma.

"Il problema sinora è stato nella costruzione della categoria - ha ricordato Roberto Della Casa, direttore scientifico del Monitor Ortofrutta di Agroter - e di un approccio di partenza errato: product based invece di consumer based. Leggere lo scaffale secondo le chiavi di lettura del consumatore è fondamentale".



E così facendo è possibile poi "stabilire ordini e gerarchie nella costruzione di un dislay ottimale - ha evidenziato Leonardo Trabattoni, direttore commerciale divisione Fresh di Bonduelle Italia, main partner di Think Fresh 2022 - in modo da condividere con la distribuzione un planogramma in cui il flusso sia basato sul livello di complessità dell'offerta e sulle rotazioni di vendita. Una impostazione che risponde alla realtà dei segmenti che compongono lo scaffale e sui cui si può sviluppare una corretta segmentazione di prodotto".

"Assortimento, spazi e segmentazione: così nasce il display - ha aggiunto Della Casa - Non basta un maquillages perché gli scaffali funzionino, ma bisogna rivoluzionarli".



E quale strada bisogna seguire? Il lavoro promosso da Bonduelle vede la destinazione d'uso delle insalate in busta tra i driver di scelta più importanti. "Chi mangia insieme a me l'insalata? Il responsabile acquisto pensa a questo mentre sta comprando - ha illustrato Trabattoni - E questo è uno degli elementi nuovi più forti: la dicotomia tra responsabile acquisto e consumatore nel mondo della IV Gamma non è finora stata presa in sufficiente considerazione. E la destinazione d'uso è una nuova possibile interpretazione della scaffale, ma non è sicuramente l'unica".




"Si è ragionato molto di gusto, di insalate croccanti e tenere, di mix, ma l'occasione di consumo e la destinazione d'uso sono un tema nuovo per il comparto - ha detto Della Casa - L'insalata può essere vista come prodotto di convivialità. Questa analisi ci dice che c'è spazio per parlare di categoria, per andare oltre le mono e i mix, che le chiavi da esplorare per creare valore lungo la filiera non mancano".




"Questo studio ci dà elementi solidi su cui sviluppare un coinvolgimento di industria e distribuzione su basi nuove - è la conclusione di Leonardo Trabattoni - Dobbiamo conoscere e soddisfare lo shopper per migliorare l'efficienza della categoria".

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: