eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 28 marzo 2022


Francia, verso una grande Aop del kiwi

Nel corso di una conferenza stampa organizzata in occasione di Sival, François Lafitte, presidente di Scaap Kiwifruits, ha annunciato la creazione di un'associazione di organizzazioni di produttori che molto presto cercherà il riconoscimento come AOP nazionale con France Agrimer. Questa nuova associazione ai sensi della legge 1901 riunisce nove strutture (l'OP Scaap Kiwi de France, la cooperativa VDL, la cooperativa Lorifruit e Cadralbret, ma anche altri associati come SAS La Pinède, SA Sofruileg, SAS Héliande, Lorisol e Agrucorse) che rappresentano 1.900 ettari di impianti di kiwi, di tutte le varietà combinate (verde, giallo, rosso e minikiwi).

Delineando le cifre della produzione francese di kiwi, che è diminuita di 15.000 tonnellate negli ultimi cinque anni, mentre il consumo continua a crescere, François Lafitte ha sottolineato la questione prioritaria di aumentare la produzione francese. L'obiettivo di questa nuova struttura è creare oltre 1.000 ettari di ulteriori piantagioni entro il 2030 per riconquistare il mercato e mettere in comune risorse per la ricerca e la sperimentazione al servizio delle OP associate.



Il giorno prima, il BIK (Bureau interprofessionnel kiwi) aveva annunciato tramite un comunicato l'intenzione di costituire anche una AOP kiwi nazionale. Istituita dal 1970, questa struttura rappresentava quasi il 70% dei kiwi francesi nelle OP e il 75% dei kiwi francesi nel 2021. Una cosa è certa, c'è consenso sulla necessità di strutturare un po' di più il settore.

Fonte: vegetable.fr


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: