eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 3 agosto 2021


Rapidion e Ferro, le qualità del cavolo cappuccio Seminis

Chi dice “brassiche di Seminis” il più delle volte è portato a pensare al cavolfiore, una coltura nella quale l’azienda sementiera del gruppo Bayer presidia da molti anni il mercato, con una gamma completa di varietà in grado di soddisfare le esigenze di tutti i cicli e gli areali di produzione.
Ma Seminis è innovazione e qualità anche nel cavolo cappuccio, dove ha introdotto recentemente alcune interessanti novità che non mancheranno di far parlare di sé.

Siamo ormai alle ultime battute della raccolta del cavolo cappuccio bianco per i cicli primaverili al Nord e Centro Italia e Doriano Chiariotti, responsabile tecnico per le brassiche di Seminis Italia, tira le somme sulle performance su due di queste nuove introduzioni targate Seminis Italia: Rapidion, con ciclo di 55-65gg, e Ferro, con ciclo di 90-95gg.
“Rapidion ha impressionato tutti per velocità e adattabilità di crescita, in tutte le condizioni di coltivazione. Abbiamo consigliato ai nostri clienti in Piemonte e Veneto trapianti a partire da marzo, mentre in Centro Italia (Fucino) abbiamo optato per trapianti fino a primi di giugno: in tutti i casi, la pianta è risultata sana e il cappuccio si è riempito velocemente, arrivando a superare il chilo e trecento grammi con investimenti da 35.000 piante per ettaro”.

Lo conferma Salvatore Passariello, sales representative di Seminis per il Centro Italia, che ha valutato la varietà in campo con le principali aziende agricole della piana del Fucino, raccogliendo grandissima soddisfazione, in particolare per il peso, l’uniformità di pezzatura e la rusticità della pianta, in un areale dalle caratteristiche complesse e, in un certo senso, uniche.
Si tratta, infatti, di una zona pianeggiante in provincia dell'Aquila, risultante dal prosciugamento di un lago avvenuto a metà Ottocento. Qui, l’altitudine tra i 650 e i 680 m s.l.m. determina un’escursione termica diurna importante anche nelle stagioni più calde, condizione ideale per la coltivazione di brassiche di buona qualità.



Riscontri positivi anche in Nord Italia dove Riccardo Poletto, sales representative di zona per Seminis, conferma la grande soddisfazione da parte dei commercianti che hanno ritirato, lavorato e commercializzato Rapidion. In particolare, a conquistarli è stato il gusto molto dolce, unito al colore verde brillante e alla forma tonda, con ottima tolleranza alla spaccatura: caratteristiche che rendono questo cavolo cappuccio dal ciclo precocissimo un prodotto perfetto sia per il mercato fresco che per la IV gamma. 



Non è da meno Ferro (in foto sotto), l’altra varietà di cavolo cappuccio di nuova introduzione sul mercato italiano per Seminis. Nella primavera appena conclusa è stata coltivata fra le province di Verona e Rovigo e, anche in questo caso, i risultati sono stati più che soddisfacenti per produttività e versatilità. Si tratta, infatti, di un prodotto che si presta benissimo tanto per il consumo fresco come per la frigoconservazione, grazie al cappuccio di forma rotonda, molto compatto e serrato, con pezzatura tra gli 1,4 e gli 1,8 chili.



Ma non finisce qui! Chiusa la stagione per i cicli primaverili, iniziano i trapianti per le raccolte autunnali e invernali: anche in questo ciclo Seminis Italia si presenta quest’anno con due interessanti novità, delle quali sicuramente avremo occasione di riparlare. Si tratta dei cappucci Galvatron e Kronos, con cicli rispettivamente da 125-135 giorni e 165 giorni dal trapianto. 

Per maggiori informazioni sulla gamma di cavoli cappucci Seminis, è possibile contattare direttamente Doriano Chiariotti (responsabile tecnico brassiche) al numero 3398467321

Fonte: Ufficio stampa Seminis


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: