eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 15 giugno 2020


Eataly, riorganizzazione e sviluppo

La ristorazione ha subìto una bella botta dal coronavirus ed Eataly non ne è esente. Ma la catena fondata da Oscar Farinetti e guidata dal figlio Nicola chiude un 2019 col segno più e guarda all'anno in corso con un piano di sviluppo all'estero da portare a termine.

Oscar farinetti

La settimana scorsa Milano Finanza ha riportato i risultati economici di Eataly, che nell'esercizio appena concluso è tornata in utile (8 milioni) grazie alla partecipazione che deteneva in Lurisia e ceduta a Coca-Cola (una plusvalenza da 22,9 milioni). I ricavi dello scorso anno sono stati pari a 527 milioni, 236,7 milioni generati negli Stati Uniti d'America e 235 milioni nel nostro Paese.

Il 2020 era partito col piede giusto: gennaio e febbraio avevano infatti registrare un aumento del giro d'affari del 6,6%. Poi, però, Covid-19 ha stravolto tutti i programmi. La società, tuttavia, sta lavorando per le nuove aperture programmate a Dallas e San Jose, Londra e Bruxelles, oltre che a Verona.



Milano Finanza riporta come Eataly sia in trattativa per ottenere nuovi finanziamenti dalle banche (100 milioni con garanzia Sace), risorse che serviranno allo sviluppo (come il recente aumento di capitale da 25 milioni) mentre la società si impegnerà a darsi una nuova struttura. L'obiettivo? Ridurre i costi e aumentare l'efficienza.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: