eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 22 luglio 2019


Op, la carica dei 300

Sono 313 le organizzazioni di produttori (in tutto 300) e le Aop (13) del settore ortofrutticolo che compaiono nell’elenco del Mipaaft aggiornato al 30 giugno. Un dato sostanzialmente in linea con quello precedente, anche se si registrano alcune cancellazioni e varie new entry. Otto in particolare le Op che si sono iscritte nel 2018: si tratta delle calabresi Op Pomez, Pianagri, Spagnolo, Orizzonte e Tradizioni ortofrutticole calabresi (rispettivamente di Corigliano Calabro, Taurianova e San Ferdinando, nel reggino; di Melicucco e Cinquefronti, nel reggino), della cesenate Biop, di Pignataro di Noicattaro (Bari) e dell’Apo Gargano di Poggio Imperiale (Foggia). 

S’infoltisce così ulteriormente la pattuglia delle realtà organizzate del Meridione, a consolidare il processo avviato negli anni precedenti: basti pensare che delle 10 Op iscritte nel 2017 quattro erano campane, due pugliesi, due siciliane, una abruzzese e una molisana. 

Attualmente circa i due terzi delle Op e Aop italiane operano nel Centro e Sud Italia, dove a spiccare sono Sicilia, Lazio, Campania e Puglia; a fare la parte del leone a Nord sono, in ordine di importanza, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. Nessuna rappresentanza per Liguria, Umbria e Valle d'Aosta. 

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Op

Altri articoli che potrebbero interessarti: