eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 27 maggio 2016


Germania, premiati i migliori reparti ortofrutta

Edeka sale sul podio più alto nel concorso "Deutscher Frucht Preis 2016", conquistando la prima posizione in quattro delle sei categorie nazionali selezionate per il riconoscimento organizzato ormai da vent’anni da Fruchthandel Magazin. I premi sono stati assegnati nei giorni scorsi. Tra i criteri chiave per il successo concorrono la freschezza, l’assortimento, la qualità del prodotto, la presentazione, il servizio in reparto e le idee di marketing. 

Il premio è suddiviso in due categorie: nazionale e regionale. Nel primo ambito  le categorie in lizza sono: ipermercati, supermercati (medi e grandi), negozi di prossimità, comunicazione al cliente, assortimento e, da quest’anno, “cooperazione”. Tra i vincitori spiccano due supermercati Edeka in Baviera e nel Baden-Württemberg. Quattro riconoscimenti complessivi, tra nazionali e regionali, sono andati a Rewe. 

Qualità e partnership con gli agricoltori locali vengono considerati i due principali punti di forza di Edeka, che anche negli scorsi anni aveva fatto incetta di premi. Il colosso tedesco nel  2015 ha messo a segno un fatturato di 48,4 miliardi di euro; conta 11.400 Pdv e 346.800 collaboratori.



Sempre in Germania Penny Market (gruppo Rewe) ha lanciato una campagna per spingere la vendita di frutta e verdura biologica imperfetta puntando sullo slogan "Penny promuove la tolleranza nel suo assortimento” e su un brand ad hoc, “Bio-Helden” (“gli eroi del bio") che fa capo alla  private label NaturGut. Nella comunicazione gli ortaggi “brutti” sono trasformati in personaggi sorridenti con il claim "anche gli eroi possono avere difetti". L’obiettivo, come ha scritto Italia Oggi, è ambizioso: venderne 40 milioni di confezioni entro l’anno. 

Traduzione e adattamento a cura di Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: