eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 11 marzo 2022


Gialletto, quando tradizione e innovazione si fondono

Si chiama ISI 54389 ed è il nuovo gialletto di Isi Sementi. Una pianta rustica, resistente all'oidio, che unisce innovazione e tradizione, candidandosi come soluzione ottimale per la nuova campagna di trapianto del melone gialletto per la provincia di Trapani.

Isi Sementi vanta una lunga esperienza nel campo della ricerca, produzione e commercializzazione delle sementi orticole professionali. Ha sempre dedicato un’attenzione particolare al recupero, salvaguardia e innovazione di varietà ed ecotipi locali al fine di offrire ai produttori ed al mercato prodotti caratteristici per tipicità e sapore. Una strategia adottata anche per questa nuova varietà.



“L’attività di sviluppo sul territorio è sempre stata un punto forte di Isi Sementi - afferma Adriano De Caro, tecnico commerciale per la Sicilia Occidentale - e ora dopo anni di prove e verifiche, la nostra azienda è pronta a sostenere in maniera efficace ed oculata la programmazione dei produttori siciliani, proponendo una varietà di melone gialletto adatta alle esigenze del territorio che unisce, in perfetto equilibrio, l’innovazione con la tradizione”.

Grazie alla collaborazione tra i responsabili di Isi Sementi e alcuni dei più importanti produttori della provincia di Trapani, nasce la proposta di ISI 54389: melone gialletto adatto per i trapianti di aprile e di maggio.



“ISI 54389 – riferisce De Caro – ha una pianta molto rustica, dotata di ottima sanità, aspetti che garantiscono la copertura dei frutti fino alla raccolta. I frutti hanno un colore giallo intenso, una forma tondo-ovale e una buona rugosità, marcata e uniforme. ISI 54389 presenta una elevata produttività e un’ottima consistenza della polpa”.

I frutti, specifica la ditta sementiera, hanno un’ottima tenuta sulla pianta e questo permette, in caso di necessità, di ritardarne la raccolta. De Caro sottolinea poi come l’oidio rappresenti una delle malattie che danneggia maggiormente le coltivazioni del gialletto poiché, una volta insediato, è difficile da debellare. L’alta resistenza all’oidio, unità alla rusticità della pianta sono un altro punto forte di ISI 54389.



“Con questa varietà – conclude il tecnico di Isi Sementi – possiamo soddisfare ampiamente le esigenze degli agricoltori e della catena di distribuzione del prodotto, oltre che rispondere adeguatamente alle richieste di gusto, qualità e conservabilità del consumatore.”

Per saperne di più sul nuovo gialletto di Isi Sementi è possibile contattare Adriano De Caro (a.decaro@isisementi.com - 3928483806).

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: