eventi
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

lunedì 4 febbraio 2019


L'ortofrutta Coop tra Mdd e nuove strategie

Malgrado sia stato esteso alla filiera dell'ortofrutta solo da un anno, il marchio Origine di Coop Italia ha già ottenuto risultati importanti. Lo spiega a Italiafruit News Claudio Mazzini, responsabile ortofrutta e freschissimi del più importante gruppo distributivo italiano. "Siamo abbastanza soddisfatti - dice - di quanto visto nel 2018. Origine, già utilizzato in altri reparti come latticini e salumi, è un brand che comincia a farsi conoscere anche nel reparto ortofrutta e che, dal punto di vista dei contenuti, rappresenta una promessa chiara per il consumatore: la trasparenza dell’intera filiera di produzione, il controllo delle materie prime, la cura di tutti i passaggi anche dal punto di vista etico".

“Nel 2019 - prosegue Mazzini - continueremo a perseguire lo sviluppo non solo di Origine, ma anche dei brand Fior Fiore e Vivi Verde che caratterizzano, rispettivamente, le produzioni d'alta gamma e l'offerta biologica. Per quanto riguarda l'ortofrutta, in particolare, la quota di mercato della Mdd si aggira oggi attorno al 23%. Una percentuale importante, ma al di sotto delle quote che registriamo in altri settori merceologici. Lavoreremo quindi per qualificare e se possibile elevare tale percentuale, seguendo però una logica semplice: tutti i prodotti selezionati devono essere degni di portare la nostra firma".



Ma il 2019 sarà, per Coop Italia, anche un anno di cambiamenti per cogliere nuove opportunità. "Prima di tutto - evidenzia il responsabile ortofrutta e freschissimi - stiamo ragionando con logiche di category management in maniera più serrata, mettendoci nei panni dei consumatori per cercare di interpretare i loro bisogni reali. In questo senso vogliamo evitare di avere assortimenti ridondanti e/o di non offrire articoli che le persone ricercano. Allo stesso tempo stiamo lavorando per riuscire a migliorare la gestione e la rotazione delle merci a scaffale".

Sul fronte dell'aspetto qualitativo dell’offerta, infine, Coop Italia si sta impegnando per “rafforzare le collaborazioni con fornitori e costitutori, al fine di trovare prodotti e varietà - conclude Mazzini - che i consumatori riconoscono davvero come portatori sani di valore".



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: