eventi
INTERPOMA
Bolzano
15-17 Novembre 2018 
EXPOSE 2018
Stoccarda (Germania)
21-22 novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

venerdì 14 settembre 2018


Frutta estiva in Gdo, sirena d'allarme

Manca ancora il dato di agosto, ma il bilancio estivo per le vendite di ortofrutta nella Grande distribuzione è sempre più in rosso. E a spingere le prestazioni del reparto al ribasso sono famiglie importanti, come pesche e nettarine, angurie e meloni.

A luglio, infatti, proprio come a giugno, la frutta estiva incrina ancora i consumi del reparto ortofrutta della Gdo. Tra i prodotti più vendenti spicca solo la performance positiva delle banane a quantità (+4%), mentre tutti gli altri prodotti perdono e quelli prettamente estivi lo fanno in modo marcato (dai 7 ai 12 punti). La criticità della situazione è evidenziata dalla perdita di vendita anche per i prodotti servizio: IV-V Gamma lasciano per stradai 2 punti a volume. Queste le evidenze dell'analisi del Monitor Ortofrutta, in collaborazione con Iri (leader mondiale nelle informazioni di mercato per il largo consumo, il retail e lo shopper), per i supermercati e ipermercati della Penisola.



Luglio, quindi, segue l'andamento del mese precedente: i consumi nel reparto ortofrutta della Gdo non sono positivi come anticipato nell'ultima uscita (clicca per leggere «Ortofrutta in Gdo, tonfo degli ipermercati»). A fronte di un aumento della spesa (+2%) il dato delle vendite a volume è sempre negativo (-5%) confermando il trend di volumi flettenti da maggio. Tra le macro categorie poche soprese poiché frutta e verdura perdono in modo simile (-5% la prima e -4% la seconda). Solo i prodotti servizio smorzano di poco il trend (-2%), ma sempre di perdita si parla.



Nel dettaglio per le dieci famiglie di prodotto più vendenti del mese spicca la performance negativa dei prodotti più estivi: pesche e nettarine, pomodori, angurie e meloni perdono dai 7 ai 12 punti a volume. Ma se andiamo più avanti nel ranking del mese, troviamo solo le banane in positivo (+4% a quantità, per uno dei prodotti più destagionalizzati).
Quindi l'estate è tutt'altro che felice per l'ortofrutta.



Diversamente dal solito, nel mese di luglio non trovano soddisfazioni nemmeno i prodotti servizio: perdono 2 punti a volume mantenendo sostanzialmente invariata la spesa. Come famiglie responsabili dei trend per la categoria troviamo principalmente le insalate miste e le cruditè (entrambe -6% a volume) che insieme incidono per oltre il 45% dei volumi. Oltre a queste e la V gamma verdura, le altre famiglie sono però in positivo.
Come sempre i dati di un mese non sono esaustivi. Ragione per cui, nelle prossime uscite, faremo un approfondimento di più ampio respiro sui principali prodotti estivi e primaverili anche se alcune campagne, come pesche-nettarine o angurie, non sono ancora terminate.

Copyright 2018 Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: