eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 6 febbraio 2020


Unitec: «Dodici mesi di lavoro, dodici mesi di risultati»

“12 mesi di lavoro, 12 mesi di risultati”: si potrebbe riassumere così l’anno appena trascorso da Unitec, gruppo internazionale specializzato in tecnologie altamente innovative per la lavorazione e la classificazione della qualità di frutta e verdura fresca, che si è presentata a Fruit Logistica portando con sé molte delle tecnologie che hanno generato importanti risultati per le centrali ortofrutticole di tutto il mondo.

Proprio a questi risultati - raggiunti grazie al lavoro e alla continua innovazione del gruppo Unitec - è dedicata la partecipazione del gruppo a questa edizione 2020 di Fruit Logistica.

“I risultati di Unitec sono i risultati dei suoi clienti - ha affermato il presidente Angelo Benedetti in occasione dei 95 anni di Unitec, celebrati a settembre 2019 - Noi di Unitec e i nostri clienti giochiamo dalla stessa parte, facciamo parte della stessa squadra. Se vinciamo, vinciamo tutti”.

E se in occasione del suo novantacinquesimo compleanno - era il 1924 quando furono realizzate le prime linee di lavorazione - si sono ripercorsi i traguardi raggiunti durante quasi un secolo di lavoro, Fruit Logistica 2020 è stata invece l’occasione di fare il bilancio dei risultati raggiunti nell’anno appena trascorso.

La fiera dà anche la possibilità di vedere dal vivo le tecnologie Unitec e Unisorting, esposte presso lo stand del gruppo, per la classificazione della qualità esterna ed interna dei frutti a cui sono dedicate:
- Cherry Vision 3.0 in grado, anche grazie alle sue telecamere ad altissima risoluzione, di vedere ogni ciliegia nella sua totalità, anche nelle parti più nascoste, e di classificarne la qualità con una affidabilità senza precedenti e secondo una molteplicità di parametri;
-Blueberry Vision3: l’ultima frontiera nel campo della classificazione della qualità dei mirtilli, capace di visionare il 100% del frutto, che coniuga massima produttività e delicatezza;
-Plum Vision 3: in grado di rilevare le caratteristiche delle susine con grande precisione, dando vita a un prodotto di qualità coerente nel tempo;
- Kiwi Vision 3: la tecnologia per la classificazione della qualità per tutti i tipi di kiwi, a polpa verde e gialla, che si caratterizza per un’estrema delicatezza e permette di preservare tutte le caratteristiche di valore del frutto;
-Uniq Cherry, Uniq Plum, Uniq Kiwi e Uniq Apples: gli innovativi sistemi Unitec e Unisorting per la classificazoine della qualità interna delle ciliegie, susine, kiwi e mele. Dotate di telecamere ad altissima risoluzione, permettono di svelare ogni segreto organolettico di questi frutti con un’affidabilità e una precisione senza precedenti;
-Pears Sort 3: la tecnologia in grado, grazie alla sua capacità di vedere la pera a 360 gradi, di classificare questi frutti con estrema affidabilità e di dar vita a classi di pere caratterizzate da elevata omogeneità qualitativa all’interno di ogni fornitura e tra una fornitura e l’altra;
-Apples Sort 3: il sistema che permette di suddividere le mele in funzione delle esigenze di conservazione e distribuzione sui diversi mercati di destinazione;
-Dates Sort 3, in grado di visionare il 100% della superficie di ogni dattero, per garantire massima affidabilità e precisione nella classificazione di questi frutti.

Tecnologie che il gruppo Unitec ha innovato e continua a innovare senza sosta, con l’obiettivo di aiutare i propri clienti nella riduzione dei costi di manodopera, nella valorizzazione del proprio prodotto come solo con le tecnologie Unitec è possibile. Nel raggiungimento di una qualità coerente nel tempo, unica vera garanzia per la fidelizzazione dei clienti.


“Ci presentiamo a Fruit Logistica 2020 – ha dichiarato Angelo Benedetti, presidente del gruppo Unitec – con tutta la passione e la fiducia di sempre. Fiducia nella tecnologia, nell’innovazione, nel fatto che solo lavorando ogni giorno senza risparmiarsi mai, dando il massimo e puntando all’eccellenza, si possa garantire alle centrali ortofrutticole di tutto il mondo concreti risultati di sviluppo”.

Benedetti ha poi commentato le assenze di Fruit Logistica dovute al Corona virus: “Gli allarmismi sulle precauzioni mi sono sembrati esagerati. Nel nostro gruppo sono mancate solo due persone su 58 e tutti i presenti hanno avuto voglia di giocare la partita del business. E se anche noi siamo qui come Unitec è perché vogliamo trasmettere un messaggio importante al settore: se lo scorso anno abbiamo presentato un’ampia gamma di tecnologie, quest’anno abbiamo voluto portare testimonianze dei nostri clienti, che con queste tecnologie hanno ottenuto risultati importanti”.

Indicando i video con le testimonianze dei clienti, il presidente ha aggiunto: “Pensiamo che siano loro a definire se una tecnologia funziona o meno. Se i clienti sono soddisfatti per l’acquisto fatto, allora lo siamo anche noi. E’ proprio dal dialogo con i nostri clienti che nascono le grande idee per i nostri progetti: per esempio in Australia abbiamo installato linee di ciliegie importanti dove c’era una grande quantità di frutti danneggiati dalla pioggia e tendenti al colore nero, una condizione difficile per poter classificare la qualità. Quando piove molto, le ciliegie si spaccano e poter mettere sul mercato un prodotto buono senza quello danneggiato, è stato un risultato importante per i nostri clienti. Anche in Cile è stato un anno record per le nuove linee installate: la campagna delle ciliegie è andata molto bene e le nostre tecnologie hanno contribuito ad esaltarne la qualità".

“Ma con le nostre macchine lavoriamo anche su altri prodotti – aggiunge il presidente – per esempio in Spagna abbiamo fatto una nuova installazione per il peperone. D’accordo con Salvi, abbiamo installato un grosso impianto per il kiwi giallo. Le nostre macchine, poi, hanno la leadership anche sul mirtillo, mentre negli Usa stiamo costruendo grossi impianti per le pere”.

“Il 2019 è stato per noi un anno importante per il fatturato – ha sottolineato Benedetti – e ha raggiunto circa 110 milioni di euro, in linea con il 2018. Stiamo investendo su nuove tecnologie per nuovi frutti, oltre che sulla parte del confezionamento: al momento stiamo realizzando una nuova struttura produttiva e ci stiamo ampliando. Stiamo sviluppando un progetto importante a livello di welfare aziendale, con la realizzazione di un asilo, palestra e mensa per i dipendenti. Stiamo attivi anche sul fonte della sostenibilità, considerato che la classificazione della frutta ci permette di ridurre gli sprechi. Sono gli stessi consumatori a ricercare frutti con determinate caratteristiche e, se qualche azienda volesse investire in questa ottica, potrebbe avere a disposizione le tecnologie di Unitec”.

Benedetti ha infine indagato tre principali linee di sviluppo ovvero “Una maggiore capacità di rispondere a nuovi problemi, come la Drosophila nelle ciliegie; intercettare i problemi in tempo reale e migliorare l’intero processo di classificazione e confezionamento. Sono tanti i clienti con attività in crescita e che hanno bisogno di affinare il loro modo di lavorare: vanno quindi studiate le linee che riescono a dare un contributo a questa direzione. Per oltre il 70% il nostro business è repeat: noi continuiamo a dare risposte ai clienti e i clienti continuano a crescere”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: