eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong-Kong (Cina)
5-7 Settembre 2018
WORLD FOOD MOSCA
Mosca (Russia)
17-20 Settembre 2018
FRUITTRADE
Santiago (Cile)
3-4 Ottobre 2018
PMA FRESH SUMMIT
Orlando (Usa)
18-20 Ottobre 2018
FRUIT ATTRACTION
Madrid (Spagna)
23-25 Ottobre 2018
EIMA INTERNATIONAL
Bologna
7-11 Novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018

leggi tutto

mercoledì 13 giugno 2018


Colore, forma e gusto: la diversificazione secondo Vilmorin

Un'estate all'insegna delle solanacee per Vilmorin. La filiale italiana della ditta sementiera, infatti, a luglio aprirà le porte del suo Centro di ricerca di Fondi (Latina) per condividere con i suoi partner gli obiettivi di selezione per il futuro. Le esigenze e le evoluzioni del mercato, quindi, saranno al centro del confronto con i breeder.

"La nostra serra demo l'abbiamo voluta connotare per prodotti diversi da quelli standard per forma, gusto, colore... E dopo aver sempre lavorato con vivaisti e produttori - spiega a Italiafruit News Marcel Raats, general manager di Vilmorin Italia - abbiamo pensato di invitare anche buyer e commercianti, le persone che valorizzano i nostri ortaggi nel punto vendita".



Nella stazione di ricerca di Fondi vengono selezionate le migliori varietà di pomodoro, peperone e melanzana per il mercato mediterraneo e per i consumatori di tutta Europa. In queste giornate di apertura i frutti dell'innovazione e della diversificazione saranno messi in mostra. "Nella serra dedicata al pomodoro si potranno toccare con mano i risultati della nostra ricerca - prosegue Raats - inseriremo tutte le tipologie, sia quelle commercializzate che quelle ancora in fase di studio: si potranno notare forme differenti da quelle presenti sul mercato e poi il nostro lavoro fatto sulla colorazione, con i pomodori gialli, arancioni, zebrati.... Sono la tendenza degli ultimi anni".



Un'esposizione analoga sarà fatta per il peperone e la melanzana. "Per i peperoni - sottolinea Pierpaolo Zuena, responsabile sviluppo Italia di Vilmorin - daremo evidenza alle tipologie sviluppate nel Centro di ricerca, come il Lamuyo, il Corno di Toro, Kapija o il Friarello. Ci sono forme originali, che sul mercato ancora non esistono e poi una forte spinta sulla colorazione: arancione, giallo, rosso e anche color cioccolato. Anche sulla melanzana si lavora su prodotti innovativi e attualmente abbiamo in catalogo una melanzana viola particolare: colore chiaro, calice verde, la prima di questa tipologia presente sul mercato. Mercato che segue queste diversificazioni, in ordine a forma, soprattutto per il peperone dove abbiamo azzardato, e colore, anche se queste tipologie sono per il momento ancora una nicchia".



Sul gusto, invece, la ricerca Vilmorin per pomodori e peperoni ha dato importanza all'elevato grado brix. "Tutti questi prodotti - riprende Raats - sono il risultato degli investimenti fatti in genetica dalla nostra casa madre per uscire dai nostri programmi tradizionali e avere una grande diversificazione sulle tipologie proposte: le catene della Grande distribuzione sono sempre alla ricerca di novità per differenziarsi dai concorrenti, gusto e colori sono due driver importanti per questo obiettivo. Assieme alle insegne della Gdo vogliamo capire quali prodotti possono avere successo, quindi aspettiamo gli operatori nel nostro Centro di ricerca di Fondi".



Vilmorin fa parte del gruppo francese Limagrain e nel 2016 è stata protagonista della fusione con la società sementiera giapponese Mikado Kyowa; ha poi integrato le attività di Genica Research Corporation in Europa e ha inserito nella propria gamma i prodotti della multinazionale sementiera israeliano-olandese Hazera. Così, oggi, il portafoglio di Vilmorin Italia può contare su una proposta di ben 17 specie e oltre 120 varietà.

Il mercato italiano, secondo quanto spiega Raats, è molto attento al gusto. "L'Italia è sempre stata un Paese dove il sapore viene valorizzato e la ricerca ha lavorato e sta lavorando in questa direzione. La Gdo ci chiede gusto e frutti più piccoli, il mercato dei pomodori snack, per esempio, continua a crescere anche se ha ancora i valori di una nicchia. Come è emerso durante l'ultima edizione di Think Fresh - conclude il general manager - c'è un'interessante apertura, soprattutto da parte dei giovani consumatori, verso nuove varietà con forme diverse dal solito. Noi lavoriamo anche per questi consumatori".

Le visite al Centro ricerca Vilmorin Italia di Fondi (via San Vincenzo, 13) si effettuano solo su appuntamento nel mese di luglio. Per fissare un incontro è possibile contattare Pierpaolo Zuena (pierpaolo.zuena@vilmorin.com) oppure il responsabile commerciale Sud & Sicilia Stefano Sessa (stefano.sessa@vilmorin.com).

Copyright 2018 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: