eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 6 aprile 2021


Chiquita taglia le emissioni di anidride carbonica

Chiquita annuncia il lancio di un importante programma per ridurre del 30% le emissioni di CO2 nelle sue operazioni, entro la fine del 2030. Da qui "30BY30". Un obiettivo sottoposto alla valu-tazione di SBTi (Science Based Target Initiative) - programma nato dalla collaborazione tra Car-bon Disclosure Project (CDP), Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC), World Resource Insti-tute (WRI) e World Wide Fund For Nature (WWF) - che sarà responsabile della misurazione e del reporting dei progressi di Chiquita. Chiquita è il primo produttore globale di frutta a impegnarsi per il controllo e la verifica dei propri obiettivi e dei progressi di decarbonizzazione in modo indipendente attraverso il coinvolgimento di SBTi.

All'inizio del 2020 Chiquita ha commissionato uno studio sulla Carbon Footprint con l’obiettivo di identificare le aree in focus per la riduzione delle emissioni di CO2, in linea con il trattato di Parigi. Questo ha aperto la strada per il coinvolgimento di SBTi, così da garantire una revisione indipendente degli obiettivi dichiarati e dei relativi progressi.  A conferma dell’importanza del monitoraggio sia del progresso rispetto agli obiettivi, sia rispetto alle eventuali mancanze.

È stata stilata una roadmap dettagliata fino al 2030 che ha fissato obiettivi chiari. Tra le iniziative figurano la riduzione del consumo di energia passando a un'elettricità più sostenibile, ottenuta attraverso l’installazione di pannelli solari o turbine eoliche, sostituendo l'uso del diesel in favo-re di biocarburanti o di veicoli elettrici, nonché la riduzione delle emissioni di azoto dai fertiliz-zanti. Obiettivi che, per essere raggiunti, richiederanno investimenti e costi e anche un approc-cio più smart al lavoro. 



In Chiquita “siamo agricoltori nel cuore” e la coltivazione delle banane è al centro di tutta la catena del valore. "Ci prendiamo cura del nostro pianeta e del nostro posto sulla Terra" dice Carlos Flores, presidente di Chiquita. Da oltre 120 anni Chiquita opera in America Centrale, assi-stendo in prima persona al clima che sta cambiando. Il riscaldamento globale porta un aumento della imprevedibilità delle precipitazioni, degli uragani e delle inondazioni con un impatto ne-gativo sul sostentamento dei dipendenti, delle loro famiglie e delle comunità in cui vivono, nonché sulla disponibilità costante dei prodotti per i clienti e consumatori.
Questa iniziativa per la riduzione della CO2 è solo una parte dell’approccio globale messo in atto per contrastare il cambiamento climatico e rientra nelle 3 aree previste dall’approccio strategico alla sostenibilità "Behind the Blue Sticker" – “Dietro il Bollino Blu”. Attraverso il programma “Codice dell’agricoltore” e con lo svecchiamento e la riprogettazione sistematica delle aziende agricole, Chiquita mira a rendenderle il più possibile efficienti in termini di emissioni. Con il programma “Essere un buon vicino” Chiquita investe nell’infrastruttura sociale delle comunità, impegnandosi nella riforestazione e proteggendo la biodiversità attraverso progetti per la collettività.



Due esempi di lunga data che testimoniamo l’impegno di Chiquita a favore del nostro pianeta sono la riserva naturale di Nogal in Costa Rica e il progetto delle zone umide San San Pond Sak a Panama. Come parte del programma “Per il bene comune” l’impegno "30BY30" di Chiquita vuole essere un’ispirazione anche per altre realtà nel settore a porsi obiettivi di decarbonizzazione basati sulla scienza e convalidati da organismi esterni.
Per Chiquita, "30BY30" segna una pietra miliare entusiasmante nel proprio impegno a lungo termine per la sostenibilità, permettendo all’azienda di agire da leader e apripista nella lotta contro il cambiamento climatico.

Fonte: Ufficio stampa Chiquita


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: