eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

martedì 24 marzo 2020


Più tempo a disposizione, più ortofrutta nel carrello?

L’isolamento forzato dovuto alla diffusione del Coronavirus sta cambiando le abitudini alimentari e di consumo delle famiglie italiane. E’ aumentato il tempo dedicato alla preparazione dei piatti e per molti stare ai fornelli è diventato il passatempo ideale. Tendenze che si riflettono inevitabilmente sugli acquisti: secondo le rilevazioni contenute nel QuickService – il nuovo servizio di analisi settimanale delle vendite di ortofrutta nella Gdo messo a punto dal Monitor Ortofrutta di Agroter in partnership con Iri; per maggiori informazioni sul servizio clicca qui – a inizio marzo la diffusione di Coronavirus ha accelerato le vendite di ortofrutta nella grande distribuzione italiana, con un aumento dell’11,3% per l’ortofrutta a peso imposto nella settimana 9 del 2020 (24 febbraio-1 marzo; clicca qui per approfondire). 
Tra i prodotti più acquistati mele, banane, arance, kiwi, aglio, cipolla, patate, zucchine ma anche legumi secchi e frutta secca, questi ultimi ingredienti ideali per la preparazione di piatti più elaborati come ad esempio i dolci.



A confermare questi trend arriva anche una ricerca dell’istituto neozelandese 5+A Day Charitable Trust, creato per sensibilizzare la popolazione ad un maggior consumo di ortofrutta, che evidenzia come la maggiore disponibilità di tempo influisca positivamente sull’acquisto di prodotti salutari come l’ortofrutta fresca. La project manager dell’istituto Carmel Ireland ha spiegato che più il mondo entra nell’isolamento sociale e più le persone hanno maggior tempo a disposizione per mangiare, per cucinare e sono in generale più orientate verso il consumo di prodotti salutari.

Ma attenzione ai cambiamenti della domanda, che oggi sono più che mai repentini: per esempio nella decima settimana del 2020 (2-8 marzo) è rallentata la corsa alle scorte con le vendite del Largo Consumo Confezionato che performano sempre positivamente ma in minor misura (+14,2%) rispetto al +16,8% della week 9 (clicca qui per approfondire). Fra le ultime tendenze evidenziate nella Gdo c’è sicuramente la corsa ai prodotti ortofrutticoli preconfezionati, che registrano un aumento degli acquisti a quantità del 35% (clicca qui per approfondire).
Resta ora da vedere quali saranno i comportamenti dei consumatori durante il periodo di prolungamento della quarantena e il Monitor Ortofrutta di Agroter è pronto ad analizzare la situazione.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: