eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 8 gennaio 2020


Le nocciole d'Irpinia protagoniste della crema Havana

Le nocciole d'Irpinia e il ruhm sono le protagoniste di Havana, la nuova crema spalmabile firmata dall'azienda Noccioro di Avella.

Noccioro Havana è una crema spalmabile a base di nocciola dal sapore piacevolmente arricchito dal rhum, a bassa gradazione (3,9 % alc. vol.), con un gusto rivoluzionario ed un packaging accattivante. 

Rivolgendosi ad un pubblico trasversale, dal giovane alla persona più matura, dal femminile al maschile ed aperto a nuove esperienze di gusto, da mangiare direttamente a cucchiaiate o da spalmare su qualsivoglia prodotto da forno, è un’alternativa alle classiche creme spalmabili oggi in commercio e si adatta a molteplici occasioni di consumo nell’arco della giornata.

Disponibile nel formato da 250 grammi, Noccioro Havana si distingue per un packaging dal forte impatto estetico, costituito da un vasetto di design avvolto da carta naturale nera decorata da palme grigie appena percettibili e il nome del prodotto in rosso lucido con il gioco di caratteri tipico del brand Noccioro.

“Abbiamo voluto cogliere l’opportunità di creare un nuovo prodotto che facesse categoria a sé, un prodotto basato sulla materia principe del nostro territorio e che da esso prende il nome 'la nocciola'. Crediamo molto in questa nuova categoria e pensiamo che possa aprire nuovi interessanti orizzonti per la nostra azienda” ha dichiarato Marco Maietta, titolare di dell’azienda.
“Grazie a Noccioro Havana - continua Maietta - siamo in grado di differenziare ulteriormente il nostro portafoglio nel mercato italiano, posizionandoci come 'First One' come già capitato in precedenza, in un segmento che avrà sicuramente sviluppi molto interessanti”. 

Noccioro lancia Havana, la cui distribuzione è cominciata nella metà del mese di dicembre per il mercato italiano e si amplierà al mercato europeo ed extraeuropeo nel corso del 2020.

Fonte: Nuovairpinia.it


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: