eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 7 novembre 2019


Coop Sole, grandi progetti sui piccoli frutti

Mentre le vendite di fragole non accennano a fermarsi, favorite da temperature miti, ancora lontane dalle medie autunnali, Coop Sole prepara il debutto dei lamponi e investe su larga scala nei piccoli frutti. “In questo fase coltiviamo fragole di montagna e ci riforniamo dall’entroterra, la domanda non manca e i prezzi sono soddisfacenti anche se i volumi commercializzati sono esigui, una pedana circa al giorno”, dice il direttore Pietro Ciardiello. “Nel frattempo abbiamo finito i trapianti e presto inizieremo le coperture: ci prepariamo per la prossima stagione”. Le fragole vengono distribuite con il marchio Chicche di Natura Solarelli, al pari dei piccoli frutti. “Stiamo iniziando la campagna dei lamponi, coltivati su una ventina di ettari”, precisa Ciardiello. “Entreremo nel pieno della produzione a metà-fine mese per continuare sino a fine gennaio. Disponiamo anche di quantitativi contenuti di more grazie alle cultivar rifiorenti”.



Coop Sole ha lanciato un progetto “Piccoli frutti” sia per il convenzionale che per il biologico: “Abbiamo messo in cantiere 15 ettari di serre che, nel giro di tre anni, ci consentiranno di disporre in Campania di 30 ettari di lamponi, 5 di more e almeno una quarantina di ettari di mirtilli. Nel paniere anche le fragoline di bosco. La richiesta è sostenuta: quest’anno fattureremo, 1,5-2 milioni di euro destinati a lievitare in modo sostanzioso in futuro”. 

Il biologico è sempre più importante soprattutto per le fragole: il quantitativo di organic ha superato i 10mila quintali. L’obiettivo è riuscire a produrre biologico 12 mesi su 12. “Mentre per il residuo zero - precisa il dirigente di Coop Sole - siamo all’avanguardia: partiti una ventina d’anni fa, nell’ultima campagna ne abbiamo venduto circa 20mila quintali. Stiamo conseguendo diverse certificazioni, richieste soprattutto dai clienti esteri: gran parte del giro d’affari su questi articoli è legato proprio all’export”.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: