eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

Durian mercoledì 30 gennaio 2019


J-Queen, il frutto dall'odore nauseante che costa 875 euro

Chi fino a oggi lo considerava solo un frutto tropicale dall'odore nauseante, dovrà ricredersi. In Indonesia è stato messo in vendita per 14 milioni di rupie locali (circa 875 euro) J-Queen, una rara varietà di durian che cresce sugli alberi ogni tre anni. In Asia il durian è già considerato una vera e propria prelibatezza. Ora il nuovo esemplare diventa uno dei frutti più costosi al mondo.

Lo stipendio mensile medio in Indonesia è di circa 160 euro e per acquistare un solo esemplare di J-Queen un cittadino dovrebbe lavorare almeno 5 mesi. Questi frutti che presentano "un sapore di burro e arachidi" sono stati esposti nel centro commerciale Plaza Asia di Tasikmalaya, città nella provincia di Giava Occidentale, e secondo i media locali almeno due esemplari sarebbero stati già venduti. In tanti sono accorsi per fotografarli e postare le immagini sul web.

L'ideatore di J-Queen è Aka, uno studente indonesiano di 32 anni, originario di Tasikmalaya, che avrebbe incrociato due varietà superiori provenienti da diverse regioni dell'Indonesia. J-Queen è rotondo e di colore oro giallo: "La mia intenzione è migliorare i prodotti degli agricoltori creando dei durian superiori — ha dichiarato Aka al sito locale Tribunnews —. Possiedo fattorie in tutta Giava dove coltivo durian".

Tuttavia non tutti hanno salutato con entusiasmo il lancio del prodotto e c'è chi storce il naso come tanti contadini sull'isola di Giava che affermano di non aver mai sentito parlare di questa varietà unica: "I Montong e Kumbokarno, le due migliori varietà di durian conosciute finora — attaccano i contestatori — non superano il prezzo di 200 mila rupie (12 euro)".

Fonte: Corriere della Sera


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: