eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

mercoledì 12 dicembre 2018


Nocciole, prezzi stabili per l'offerta italiana

In tutte le zone corilicole della nostra Penisola la prima fase della nuova campagna di commercializzazione della nocciola è stata caratterizzata da un andamento delle quotazioni pressoché stabile.

Secondo l'Ismea, la scorsa settimana i prezzi medi all'origine delle nocciole in guscio di prima qualità (franco-magazzino partenza) hanno raggiunto i 3,45 euro il chilo per la varietà Tonda gentile trilobata sulla piazza di Cuneo; 2,3 euro/kg per la Tonda di Giffoni a Salerno e per la Tonda romana a Viterbo; 2,05 euro/kg per la varietà Lunga di San Giovanni scambiata a Napoli e 1,9 euro/kg per la Tonda avellinese ad Avellino.

Nel complesso, il prezzo medio all'origine rilevato a novembre si attesta a 2,33 euro il chilo, registrando così una contrazione del 3,7% rispetto allo stesso mese del 2018. 




In queste settimane, gli acquisti di nocciole già sgusciate da parte delle industrie di trasformazione italiane sono abbastanza limitati e avvengono a un prezzo medio di riferimento che si attesta attorno ai 5 euro il chilo, con quotazioni molto più elevate per la Nocciola Piemonte (varietà Tonda Gentile delle Langhe) e altre cultivar pregiate come la Tonda di Giffoni e la Tonda gentile romana.

Per il mese di gennaio, il sistema industriale si aspetta l'arrivo sul mercato nazionale del prodotto cileno e australiano. Potrebbe arrivare, poi, anche la produzione del Sudafrica. Gli addetti ai lavori, in particolare, sono in attesa di capire chi saranno fornitori di Barilla che, a inizio 2019, dovrebbe lanciare la crema spalmabile di nocciole Pan di Stelle, un prodotto che vuole insidiare la leadership di Nutella.  



Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: