eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

giovedì 6 dicembre 2018


I radicchi Igp di Insal’Arte tornano a deliziare il palato

Anche quest’anno OrtoRomi porta sulle tavole le sue proposte di radicchio, che si inseriscono nell’ampia e diversificata gamma di referenze Insal’Arte: Il Radicchio variegato di Castelfranco Igp e il Radicchio rosso di Treviso Igp.

Il Radicchio rosso di Treviso Igp Insal’Arte è disponibile già lavato e tagliato in pratici quarti, pronto per essere cotto e servito come contorno. Lo si trova nella Grigliata al Radicchio di Treviso Igp Insal’Arte, in un pratico vassoio da 250 gr.

Questa varietà di radicchio è una delle più apprezzate: per avere la denominazione Igp deve provenire da coltivazioni in zone geografiche specifiche nelle province venete di Treviso, Padova e Venezia. È croccante e consistente e richiede settimane di lavorazioni manuali, oltre che acqua corrente di risorgiva e brinate invernali, quelle tipiche della pianura padana.
Solo in questo modo il Radicchio Rosso di Treviso Igp ottiene le qualità organolettiche e il sapore inconfondibile che lo contraddistinguono.



Il Radicchio Variegato di Castelfranco ha un sapore delicato e dolce. È il primo ad essere raccolto già a cavallo tra i mesi di ottobre e novembre; Insal’Arte lo confeziona in buste da 200 gr, già lavato, solo o mixato al Radicchio rosso di Treviso Igp.

I Radicchi Insal’Arte sono certamente la migliore materia prima per qualunque ricetta. Negli ultimi anni la fantasia degli chef è approdata anche alle portate dolci: torte, crostate, e addirittura il panettone.

OrtoRomi da anni aderisce al Consorzio di Tutela del Radicchio Variegato di Castelfranco e del Radicchio Rosso di Treviso Igp e continua a dimostrare coerenza con le sue scelte valoriali, che mettono al primo posto la massima qualità e il controllo della filiera produttiva.

Il Consorzio ha redatto il disciplinare di produzione di questi preziosi ortaggi e vigila sul rispetto delle disposizioni a garanzia della loro bontà e genuinità.

Le norme contenute in tale documento vengono scrupolosamente rispettate da OrtoRomi in tutti i passaggi del procedimento che porta al confezionamento e alla vendita: semina, raccolta, lavorazione e fasi del processo di maturazione.



Questo consente di conseguire la denominazione Igp, che assicura la tipicità e la relativa valorizzazione commerciale di questi prelibati prodotti ortofrutticoli. L’antica Mostra del Radicchio Rosso di Treviso Igp che si svolgerà dal 7 al 9 dicembre, sarà per OrtoRomi la perfetta occasione per valorizzare un’eccellenza italiana e fiore all’occhiello della produzione ortofrutticola trevigiana.

La manifestazione, giunta alla sua 111esima edizione, è una delle iniziative più apprezzate tra quelle promosse dal Consorzio di Tutela del Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco Igp.

OrtoRomi sarà presente con le sue referenze nello spazio allestito all’interno della Camera di Commercio in una cornice che prevede un programma fitto di appuntamenti: degustazioni, laboratori per bambini, cooking show, talk, visite guidate ed esposizioni di sculture di maestri intagliatori delizieranno il pubblico, che avrà la possibilità di assaggiare e acquistare i prodotti Igp firmati Insal’Arte.

Tra questi, a completamento della sua offerta, OrtoRomi ha inserito i Radicchi Igp anche in uno dei suoi best seller: le Pausa Pranzo. Nella ciotola Cuor di Gusto, il grana padano Dop è abbinato al mix di radicchi e alle noci, per un accostamento di sapori originale e appetitoso, da consumare facilmente anche fuori casa grazie al pratico dressing kit.



Fedele ai valori di eccellenza che da sempre ha scelto di perseguire, OrtoRomi continua nella sua volontà di spiccare nel mercato di IV gamma per la qualità certificata delle sue proposte.
Inoltre l’azienda mantiene il patto di trasparenza che ha stretto con i consumatori, garantendo tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti, attraverso un avanzato sistema di monitoraggio in ogni fase di lavorazione.

Fonte: Ufficio stampa OrtoRomi


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: