eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

venerdì 26 febbraio 2016


Chi ha paura degli Ogm? Risponde Presa Diretta

L'Italia è il paese dove non solo è vietata la coltivazione di Organismi geneticamente modificati (Ogm) ma anche la ricerca in campo aperto. E' giustificato questo proibizionismo e quali sono le conseguenze di questo divieto?

Negli altri Paesi europei, pur avendo una legislazione molto restrittiva, la ricerca sugli Ogm, infatti, si continua a fare: non solo in laboratorio, ma anche nei campi. E questo significa posti di lavoro, generazioni di scienziati che portano avanti la ricerca, produzione di brevetti, indotto economico, insomma una bella fetta di Prodotto interno lordo.

Domenica 28 febbraio su Rai 3 "Presa Diretta", la trasmissione di Riccardo Iacona, dedicherà una attenta analisi dei pareri della scienza sulla domanda che - forse - più di tutte divide l'opinione pubblica: gli Ogm fanno male?

Gli studi scientifici, italiani e internazionali, sono concordi nell'affermare che gli Ogm non interagiscono negativamente con l'uomo o con gli animali. Cioè, non fanno male alla salute. A dirlo sono l'Accademia dei Lincei, la Federazione italiana scienze e vita (che rappresenta più di 10mila scienziati italiani), la Royal Society, la prestigiosa accademia delle scienze inglese, l'Organizzazione mondiale della sanità, l'Efsa Autorità europea sulla sicurezza alimentare, e altri ancora.

Allora perché il dibattito tra il grande pubblico si limita sempre e solo alla stessa domanda: ma gli Ogm fanno male? L’inchiesta di Presa Diretta cercherà di dare una valutazione scientifica dei dati disponibili con l’aiuto di alcuni esperti e ricercatori.

Tra questi, la senatrice Elena Cattaneo, Roberto Defez dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), Silviero Sansavini, professore emerito dell’Università di Bologna e Bruno Mezzetti, professore dell’Università Politecnica delle Marche, spiegheranno l'impatto negativo sulla nostra agricoltura dovuto al blocco della sperimentazione e come tutti i risultati disponibili dimostrino non solo l'assenza di rischi per il consumatore ma anche alcuni benefici (è il caso del mais con meno aflatossine).

Ci sarà anche l'intervista al Rettore dell'Università di Napoli Federico II, Gaetano Manfredi, che spiegherà i provvedimenti disciplinari presi nei confronti dei docenti della facoltà di veterinaria che hanno pubblicato dati falsi - poi ritirati - per dimostrare la pericolosità di mangimi contenenti Ogm.

Raffaella Quadretti
Editorial manager - Agroter Group
raffaella@agroter.net

Copyright 2016 Italiafruit News


di Raffaella Quadretti

Altri articoli che potrebbero interessarti: