eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

Dipperz di Crunch Pak venerdì 22 gennaio 2016


Dagli Usa l'ortofrutta snack per chi ama le golosità

Affermare che l'azienda abbia identificato come target un "consumatore non amante della frutta" forse è un po' forte, ma non vi è dubbio che la statunitense Crunch Pak abbia tra i propri obiettivi la conquista di palati difficili o abituati a prodotti molto saporiti. La frutta può essere davvero buona, ma se comparata ad una merendina o a delle patatine chips non vince sempre la partita, in particolare se chi decide è di età inferiore ai 12 anni. Ecco quindi dall'azienda dello Stato di Washington un'innovazione dietro l'altra, con protagoniste le Sliced Apples, le mele a fettine.

Dagli Snackers ai Dipperz, la mela non è solo una mela

Non si tratta di una vera e propria novità, in quanto è dal 2011 che dall'Italia osserviamo le referenze lanciate da Crunch Pak per il mercato statunitense. Il minimo comune denominatore delle diverse proposte che si stanno susseguendo nel corso degli anni è che una mela può anche non essere semplicemente consumata come frutto a se stante ma accompagnata da altri ingredienti che ne "accrescano la golosità". Partiamo dagli Snackers - presentati in una confezione simile al "nostro" yogurt arricchito (es. Muller) - che per offrire uno snack completo accostano alle mele "pretzel e formaggio", "Uva e formaggio" o "yogurt e granola".



Arriviamo poi ai Dipperz (foto di apertura), nelle quali il frutto diventa una vera e propria dolce (o salata) indulgenza. Proposte in confezioni di circa 78 grammi (2.75 oz), le referenze della linea Dipperz presentano fettine di mela dolce o acidula accostata ad un "dip", una salsa golosa: caramello, caramello salato, yogurt normale ed alle fragole, burro di arachidi e salsa ranch. Certamente un modo diverso di consumare le mele, il tutto con un apporto calorico che varia da 60 a 150 kcal (picco ovviamente raggiunto "grazie" al burro di arachidi).



Partership con Disney e Marvel per attirare l'occhio dei più piccoli

Come noto, non conta però solo il prodotto ma anche il linguaggio. Un bambino di 5 anni sarà certamente meno attirato da una bibita in confezione standard che da una brandizzata con un supereroe cartoon. Benché il contenuto sia il medesimo, entra in gioco la parte visuale che rende più appetibile e comprensibile ad un bimbo un prodotto normalmente acquistato dagli adulti. Ecco la logica dei Dipperz brandizzati Frozen del 2015 – questa volta con baby carrot al posto delle mele – o dei Marvel Snackers con Spider Man, che hanno permesso a Crunch Pak di ottenere il premio di United Fresh come Best New Fruit Product nel 2014.



Si tratta di esempi che possono essere condivisi o meno dal "sofisticato" palato italiano. Tuttavia non si può negare che tali proposte possano contribuire ad avvicinare i più piccoli, mostrando loro che la frutta può essere anche parte di uno snack sfizioso, e portare al contempo ad un incremento dei consumi da parte dei "non appassionati". La verità è che non possiamo essere tutti puristi del gusto; e se parliamo di snack... in fondo sempre meglio questo di una merendina.

Copyright 2016 Italiafruit News


Vanessa Niemants
Marketing Specialist

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: