eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 22 dicembre 2020


Local e packaging nel primo bilancio di sostenibilità Bennet

Anche Bennet "vara" il suo primo bilancio di sostenibilità. Un altro retailer  che decide di mettere nero su bianco la volontà di puntare su ambiente, persone e prodotti in ottica green. Il documento riporta la storia recente dell'azienda, forte di 64 punti vendita nel Nord Italia, rendiconta l'attività dello scorso anno e le linee guida su cui investire per il triennio 2020-2022.

"Nel nostro mondo veloce e mutevole, rendere il proprio business sostenibile è una scelta strategica essenziale per continuare a essere competitivi nel lungo periodo", sottolinea il Report. "Con questa consapevolezza, abbiamo deciso di intraprendere un percorso di crescita sostenibile, riformando e trasformando le pratiche aziendali per affrontare in modo propositivo il cambiamento delle condizioni ambientali, sociali ed economiche e rispondere al meglio ai bisogni e alle aspettative del mercato e della società, con il fine ultimo di accrescere il nostro valore e di condividerlo con tutti i portatori d’interesse". 



Nel bilancio si parla di attenzione alla produzione locale "fattore chiave per la mission aziendale: con la gamma I Tuoi Buoni Vicini, ogni consumatore dispone di un assortimento di prodotti tipici di aziende provenienti dalla tradizione locale". Privilegiare questi prodotti significa "promuovere il patrimonio agroalimentare regionale per riscoprire la propria identità territoriale e consentire un impiego consapevole del territorio, riducendo l’impatto ambientale".

Nel 2020 ha preso il via il progetto Filiera Valore, con l’obiettivo di garantire qualità e controllo in tutte le fasi del ciclo produttivo. "Agire nel rispetto dei ritmi della natura, del benessere animale e dell’utilizzo responsabile degli antibiotici, tutelando sia la salute che l’ambiente, ci permette di garantire ogni giorno prodotti più controllati, più sicuri e naturalmente buoni. Frutta, ortaggi, carni e prodotti ittici di filiera saranno seguiti dalle origini fino ai banchi in punto vendita. Le visite condotte e le analisi effettuate permetteranno di tracciare e controllare tutti i passaggi di questo percorso compiuto dai prodotti, assicurando elevati standard di sicurezza alimentare". 

Ridotti i materiali per l’imballaggio dei prodotti a marchio (- 11%): “Dove non è stato possibile intervenire in modo realmente impattante Bennet ha scelto di utilizzare packaging facilmente smaltibili e riciclabili in carta e cartoncino” spiega l'azienda.

Per il packaging, il Bilancio cita "l'ottima riuscita di imballaggio ripensato in modo ecosostenibile per alcune varietà di pomodori: il vassoio di carta con il suo film di confezionamento in Pla  sono studiati in modo da poter essere entrambi smaltiti nell’umido". "Instaurando una collaborazione più proattiva con i fornitori, saremo in grado di perseguire obiettivi sempre più ambiziosi in termini di sostenibilità", si legge ancora nel report. "Attraverso una
migliore comunicazione sul packaging, comunicheremo le nostre scelte e le modalità di smaltimento, per coinvolgere i clienti in scelte più consapevoli e responsabili". 



E ancora, il miglioramento della logistica che ha comportato una razionalizzazione del trasporto, l’utilizzo continuo del pallet pooling e l’introduzione di automezzi a metano Euro 6 con maggiori posti pallet. Fiore all'occhiello delle soluzioni logistiche smart è il sistema Cpr.

In termini di rispetto per l'ambiente, Bennet sottolinea il suo impegno che ha portato a un decremento delle emissioni dirette e indirette di gas a effetto serra (-6,3%), del consumo di carta per volantini (-12%) con 971,45 tonnellate di carta risparmiata, mentre il 99% dei rifiuti contabilizzati sono stati destinati al recupero. I punti di vendita hanno inoltre contribuito a produrre economie nei consumi, dall’utilizzo dell’acqua (- 2%) ai risparmi energetici.

“La priorità per noi è stato l’impegno verso le persone - commenta l'Ad Adriano De Zordi-. Con questo bilancio parte un lungo viaggio che trasformerà le istanze socio-ambientali da corollario alle attività commerciali, in parte integrante delle nostre strategie e delle scelte future dell’azienda”.

A questo si aggiungono i progetti in ambito di sostenibilità: i parcheggi dei centri commerciali Bennet, per esempio, accoglieranno le auto elettriche grazie a una partnership con EnelX e BeCharge che ha permesso di installare 37 colonnine di ricarica. 

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: