eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

venerdì 11 settembre 2020


«Meloni, produzione italiana di qualità quasi sparita»

Come era prevedibile, l'abbassamento delle temperature di settembre ha determinato un rallentamento nelle vendite di meloni sulle piazze mercatali del Nord Italia. Una tendenza che conferma a Italiafruit News Federico Fapanni, venditore dell'Ortobergamo che collabora con alcuni dei migliori produttori di meloni francesi ed italiani.

"Le produzioni italiane sono quasi sparite ed è quindi molto difficile, oggi, trovare frutti di altissimo livello qualitativo", sottolinea l'operatore bergamasco. “I meloni che vengono più richiesti sono gli Charentais francesi, caratterizzati da un’ottima qualità, che però negli ultimi giorni hanno registrato un calo sensibile dei volumi a causa del freddo notturno. Di conseguenza, i prezzi del prodotto sono aumentati considerevolmente", aggiunge Fapanni che, sino a fine agosto, distribuiva 3-4 pedane al giorno di meloni francesi.


Fapanni con le nettarine siciliane a marchio Cofir

Altri prodotti di punta dell'assortimento estivo dell'Ortobergamo sono le pesche, le nettarine, le susine, l'uva da tavola e i limoni. "Per quando riguarda le pesche e nettarine - evidenzia - continua ad arrivare in Mercato pochissima merce da Sicilia e Spagna. Le quantità sono veramente scarse, ma la domanda c'è ancora e le produzioni si mantengono quindi su prezzi elevati. Sul mercato sono presenti anche i prodotti di Grecia e Turchia, ma c'è da dire che i consumatori italiani, quando si parla di pesche e nettarine, prediligono comprare la merce Made in Italy".

Sul fronte dell’uva da tavola, “qui a Bergamo vengono apprezzate le varietà Italia, Pizzutella, Regina, Red Globe, Black Magic e diverse cultivar senza semi come Sugraone, Arra 30 e Crimson. L'uva italiana quest'anno è veramente bella e buona. Tuttavia con le produzioni di miglior qualità stiamo facendo un po’ fatica a realizzare i prezzi desiderati. Questo perchè sul mercato c'è tanta offerta”.


Uva bianca senza semi Pavone

Nella piazza bergamasca risultano invece in decisa crescita, rispetto alle scorse settimane, la domanda e le quotazioni delle susine favorite da una progressiva contrazione dei volumi. 

Infine, "il mercato del limone rimane dominato dai prodotti di Argentina e Sudafrica che -come conclude Fapanni - si mantengono su prezzi sostenuti”. 

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: