eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 26 marzo 2020


«L’agricoltura non può stare a casa: più rispetto per noi»

"L’agricoltura,la sua filiera, sta continuando a lavorare non facendo mancare sugli scaffali i suoi prodotti. L’attenzione all’aquisto autoctono e` doveroso, compensando cosi i produttori che ogni giorno lavorano nelle aziende e negli stabilimenti e che si attengono alle linee guida che mettono al sicuro lavoratori e acquirenti rispetto al Coronavirus", scrive in una nota Innocenza Giannuzzi, presidente di Agri` Coop di Lamezia Terme - Stiamo garantendo il bene-cibo, ma le misure econonomiche messe in campo sembrano poche per l’intero settore. Fra i beni agricoli non rientranti in quelli di prima necessita`, e di cui poco si parla, vi e` poi il florivivaismo, che oggi e` a forte rischio default visto che le attivita` che utilizzavano i loro prodotti sono chiuse. Non ci sono note, purtoppo, azioni della Regione Calabria a sostegno del comparto. L’agricoltura e tutto il suo l’indotto sono il primo motore economico della Calabria, capace di stringere i denti ed affrontare tutte le intemperie naturali e non, ma se sin da subito non si iniziano a programmare interventi seri ed a svincolare fondi come il Bio 2019 ed altri, il settore e` a forte rischio tenuta. Il 2019 trascorso non e` stato dei piu` radiosi, con il crollo dei prezzi dell’olio extra vergine di oliva e del comparto agrumicolo, oltre ad anomalie atmosferiche dei primi mesi del 2020 che hanno provocato danni seri alle colture. Oggi ci troviamo di fronte al blocco commerciale per alcuni settori come il florivivaismo, gli agritursmi e il km0. Il settore dell’agroalimentare non puo` fermarsi e abbassare le sarcinesche, deve continuare a lavorare al di la` se vi sono gli ordini o le prenotazioni, l’agricoltura e` vita! Ribadisco, stiamo lavorando tutelando i nostri lavoratori e tutelando con la salubrita` dei nostri prodotti i cittadini - conclude Giannuzzi - noi non ci fermiamo, non possiamo restare a casa, ma la regione e la nazione deve dedicarci maggiore attenzione".

Fonte Agì Coop


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: