eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 10 dicembre 2018


La magia della natura che sfugge agli addetti del settore

Cos’è la bellezza nel settore ortofrutticolo? Non ha dubbi Romeo Fuser, presidente dell’Op Consorzio Funghi Treviso, che ne ha parlato nello Speciale Frutta e Verdura di Mark Up e Italiafruit News.

"In prima battuta, pensando all’ambito produttivo, mi viene da dire un mistero. Basti pensare al ciclo di vita di un fungo: la sua crescita rapidissima ci permette di vedere ogni giorno una trasformazione completa che sembra avere a che fare con la magia. Questo ci affascina ogni giorno ed è uno degli aspetti belli che ci regala la natura”.

Eppure la bellezza è un tema spesso sottovalutato o non preso in considerazione dagli operatori di settore. Csa ne pensa?

Sembriamo non avere coscienza e non valorizzare a sufficienza il patrimonio estetico che abbiamo tra le mani. I consumatori, invece, dimostrano consapevolezza del bello che per natura, è il caso di dirlo, hanno frutta e verdura: è un’osservazione elementare, eppure vera, di quanta geometrica simmetria esista o di quali eccezionali gradazioni di colore, non riproducibili artificialmente, ci sia nei prodotti della natura. Da sempre, non a caso, l’arte ha reso frutta e verdura protagoniste di meravigliose opere.



Ma nei punti vendita si avverte ancora un gap tra percezione degli operatori e dei consumatori. Come si può risolvere?
Il reparto ortofrutta dei supermercati è l’ingresso non solo al negozio, ma anche all’esperienza di acquisto. Renderlo attraente, puntando sulla valorizzazione della ricchezza e della varietà della merce esposta, sulla sensazione di genuinità, freschezza, bontà, benessere collegata a quel tipo di prodotti è fondamentale per incentivare l’acquisto, per rendere il cliente felice e appagato di mettere nel carrello qualcosa vissuta come bella, in senso ampio. Invece, solo pochi gestori illuminati scelgono di curare design, luci, arredo, materiali per esaltare l’estetica di frutta e verdura esposte, non uscendo così da un percepito obsoleto che limita decisamente il potere che detengono.
Un luogo bello, in cui farsi avvolgere da colori, profumi, forme è il primo passo verso la conquista dei consumatori. Lo stesso discorso vale per il pack che deve parlare al fruitore, raccontargli le qualità della merce, ma anche esprimere i valori dell’azienda; deve servire, ma deve anche piacere. E' necessario uscire dalla logica del semplice contenitore di prodotto ed entrare in quella del trasmettitore di contenuti. Solo così si può dare il proprio contributo a un innalzamento del valore di tutta la categoria e giocarsi le carte giuste per vincere la competizione.

Un tema che vi sta a cuore è la sostenibilità, una bellezza "interiore" in un certo senso...
La bellezza è un tema strettamente connesso alla sostenibilità: il bello è sempre di più il giusto. Significa rispettare l'ambiente, perché non si vuole deturpare il bello da cui i prodotti derivano, avere un bel modo di fare impresa in un settore in cui prodotto e ambiente sono connessi da un filo cortissimo.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: