Gruppo Guillin, 50 anni di avanguardia

Lungimiranza, risultati e impegno: i tre fattori di crescita dell'azienda

Gruppo Guillin, 50 anni di avanguardia

Quest’anno il gruppo Guillin - di cui Nespak fa parte - festeggia i suoi 50 anni, 50 anni di lungimiranza, di risultati e di impegno. 50 anni ad essere innovatori, pionieri, precursori, uno stato di spirito che anima il Gruppo dalla sua fondazione nel 1972 e che lo spinge ad essere sempre il primo nell’immaginare, nell’impegnarsi e nell’agire.
Il Gruppo Guillin è impegnato, consapevole delle sfide, concentrato su questi obiettivi. È proattivo in un mondo in trasformazione e ha la ferma intenzione di portare il suo contributo alle evoluzioni sociali attraverso le scelte strategiche che compie e che difende.
Per maggiori informazioni: www.groupeguillin.fr/50ans

Uno sviluppo eccezionale
Le storie delle aziende innovatrici iniziano molto spesso in un garage. Quella di Guillin comincia nel 1972 a Lods nella Franca Contea, un piccolo borgo immerso nella valle della Loue: François Guillin requisisce il garage dei suoi suoceri per installarvi una macchina termoformatrice in grado di produrre vaschette alimentari.
Si interessa a un settore in forte sviluppo, le Grandi e Medie Superfici e a un nuovo modo di commercializzare gli alimenti: il self-service. La sua visione: ciò va a creare nuovi bisogni, come la protezione dei prodotti al momento della loro messa in vendita, o anche la loro valorizzazione e la loro promozione per invogliare i consumatori e sviluppare il volume d’affari di questi nuovi distributori.
Patipack, la 1° scatola da pasticceria Guillin viene creata e fa la sua apparizione sugli scaffali di Carrefour, sviluppando così per la prima volta la vendita self-service di questo reparto pasticceria. In breve tempo, nuovi contenitori Guillin vedono la luce: per la pasticceria con Toutipack, per i prodotti catering con Multipack, infine per frutta e verdura con Agripack. Ognuna di queste gamme di contenitori per alimenti comporta delle innovazioni tecniche in base al loro utilizzo e sono tutte disponibili in varie dimensioni, offrendo cosi’ una vasta scelta unica nel mercato. Inoltre, tutti questi prodotti beneficiano del servizio Guillin , la possibilità di essere consegnati in 24 ore, poiché disponibili in stock. Il trittico “qualità / gamma / servizio” era pronto, esso costituisce ancora oggi il maggior punto di distinzione del Gruppo.
Nel 1989, François Guillin decide di munirsi dei mezzi necessari per accelerare la crescita. Viene compiuta la scelta di entrare nel Secondo Mercato della Borsa di Lione assumendo così una nuova dimensione, con la nascita del Gruppo Guillin .
A partire dagli anni 90, il Gruppo attua una strategia di acquisizioni e realizza le sue prime operazioni di crescita esterna (link alla pagina “sviluppo e crescita”) con un solo obiettivo: diversificare l’attività per consolidare lo sviluppo a lungo termine e costruire gradualmente una federazione di PMI europee unica nel suo genere, i cui 3 000 collaboratori sono uniti da una condivisione di valori comuni. La creatività prodotta non ha mai cessato di esprimersi in questi decenni, sempre in modo responsabile e razionale.
Oggi il Gruppo Guillin è presente in 10 paesi, occupa diversi segmenti dei mercati complementari (GMS, Cash and Carry, ristorazione commerciale, commercio tradizionale, frutta e verdura, industria agroalimentare, ristorazione collettiva) e detiene solide posizioni qualsiasi sia il materiale utilizzato per i suoi prodotti di imballaggio alimentare, plastica, cartone o polpa. Nel 2021 realizza con le sue 30 società un volume d’affari di oltre 740 milioni.
François Guillin , presidente del Consiglio d’Amministrazione: “Quello che abbiamo creato insieme è un’avventura incredibile e davvero notevole e che, cosa di cui non dubito, si prolungherà felicemente durante numerosi decenni, poiché la sua strategia è indispensabile: qualsiasi essere umano per nutrirsi avrà sempre bisogno di imballaggi!”.

La protezione degli alimenti, degli individui e della natura
Proteggere è nel Dna del Gruppo. Proteggere gli alimenti e le persone con la creazione di imballaggi alimentari responsabili è la sua missione. Guillin  è un Gruppo responsabile nell’animo, è la sua natura da 50 anni, rientra nella sua storia e per gli anni futuri.
Il Gruppo è impegnato dalla sua origine nella tutela dell’ambiente e continuerà ad esserlo: contributo all’economia circolare (primo produttore francese a utilizzare il PET, Guillin integra oggi il 30% di PET riciclato), uso di carta / cartone ricavato da foreste gestite in modo responsabile, riduzione dell’impatto ambientale grazie all’eco-progettazione (riduzione delle dimensioni di impilamento degli imballaggi per ottimizzare il trasporto), siti industriali rispettosi del loro ambiente circostante.
È una ricerca permanente di equilibrio fra sviluppo economico e risparmio, soprattutto energetico.
Per andare ancora oltre nel suo impegno, Guillin è dal 2020 Partner Fondatore di Prevented Ocean Plastic, una struttura che guida un processo completo di raccolta differenziata, selezione e riciclaggio di PET, permettendo che la plastica che si trova in natura non finisca la sua vita negli oceani, ma che sia incorporata in nuovi imballaggi. Abbiamo così salvato le acque da 830 milioni di bottiglie di plastica dall’inizio di questo impegno. È un esempio che abbiamo il dovere di dare per incentivare il comportamento dei cittadini: gli imballaggi devono essere gettati nel cestino giusto.
Sophie Guillin , Direttrice Generale del Gruppo Guillin : “Gli imballaggi alimentari che progettiamo da 50 anni sono indispensabili, sono virtuosi, garantiscono l’igiene e la sicurezza ed evitano anche e soprattutto lo spreco alimentare, una questione importante".

Molta ambizione per il futuro
Al di là della sua responsabilità ambientale, il Gruppo Guillin è organizzato per migliorare la sua efficienza e coltivare la sua modernità. Tre parole chiave: digitalizzazione, formazione e innovazione.
Avere successo nella digitalizzazione del Gruppo è vitale per aumentare il rendimento, inserirsi nel futuro ed essere puntuali all’appuntamento del digitale. Ma bisogna anche essere in grado di utilizzarne tutte le potenzialità. Per questo, il Gruppo fa evolvere in parallelo il processo di formazione dei suoi collaboratori e istituisce degli strumenti di sviluppo delle competenze soprattutto con l’introduzione dell’e-learning. Il nostro maggior punto di forza resta l’umano e siamo da sempre impegnati a far emergere i nostri talenti e a farli crescere. La digitalizzazione e la formazione sono inutili senza l’efficienza industriale e l’innovazione. Per fare questo, il Gruppo ha investito sempre molto e continuerà a farlo, proseguirà la sua politica di innovazione nei nuovi materiali, le nuove tecnologie di produzione e i nuovi prodotti, con lo scopo di sviluppare i nuovi modelli di consumo.
Sophie Guillin , Direttrice Generale del Gruppo Guillin : “Il Gruppo Guillin continuerà l’avventura con tutta l’ambizione e la determinazione che lo caratterizzano, con tutto l’entusiasmo e l’energia che lo contraddistinguono. Affinché fra 50 anni potremo guardare nello specchietto retrovisore, come facciamo oggi, ed essere fieri di ciò che siamo e di quello che abbiamo costruito".

A proposito del Gruppo Guillin 
Azienda familiare francese quotata in borsa, il Gruppo Guillin è stato creato nel 1972. Grazie a un’importante  strategia d’innovazione in ambito della protezione degli alimenti, in cinque decenni è diventato una mid-cap leader, punto di riferimento e di responsabilità per l’imballaggio in Europa. La tutela dell’ambiente, l’eco-concezione, l’economia circolare e l’utilizzo di materie prime virtuose fanno parte delle preoccupazioni storiche del Gruppo e costituiscono ogni giorno un impegno prioritario per i suoi 3 000 collaboratori. Mobilitato per la protezione degli oceani, il Gruppo, pioniere nel settore, è Partner Fondatore di Prevented Ocean Plastic. Incoraggiando lo spirito di squadra, l’eccellenza, il rispetto, l’apertura al progresso e l’efficienza, il Gruppo Guillin realizza un volume di affari di oltre 740 M€, di cui il 60% nell’export, con 31 società industriali e commerciali.

Fonte: Ufficio stampa gruppo Guillin