eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

lunedì 27 settembre 2021


«Fragole, la Grecia aumenterà le superfici di oltre il 20%»

Dopo diversi anni di successo, i produttori di fragole greci si sono convinti a spingere sull’acceleratore: “La superficie coltivata aumenta mediamente di circa il 10% all'anno, ma quest'anno sembra che crescerà più del 20%". A dirlo è Nick Nafpliotis, Ceo dell'azienda commerciale Greek & Fresh che ha intervistato la nostra testata partner Eurofruit.

Il bilancio della scorsa campagna fragolicola greca è stato molto buono per gli operatori del comparto. In particolare, i supermercati europei hanno acquistato un volume record di fragole elleniche anche grazie ai problemi produttivi sofferti dalla Spagna. “In passato la Grecia esportava solo nei Mercati generali e non tanto nella Gdo. Nel giro degli ultimi due anni, le fragole greche sono invece entrate in tutte le catene di supermercati", testimonia il manager.

A consentire al Paese di svoltare è stato il rinnovamento varietale: “Quattro o cinque anni fa, il settore ha realizzato un grande cambiamento. Si è ridotta notevolmente la produzione di Camarosa e siamo passati a Victory, varietà che ha dato ottimi risultati”, perché presenta “una buona shelf life e viene pertanto spedita molto bene. È una moderna fragola europea”.


Victory  

In base alle informazioni di Nafpliotis, Victory rappresenta oggi circa il 55% della produzione fragolicola greca. Mentre le varietà Fortuna e Camarosa, destinate soprattutto al mercato interno, pesano rispettivamente per il 25% e per l'8% del totale. 

"Il comparto greco ha beneficato di condizioni molto favorevoli negli ultimi due anni – prosegue – I fattori chiave del successo sono stati la minor superficie coltivata in Spagna a favore dei berries, il meteo insolitamente avverso in questo stesso Paese ed il fatto che i produttori greci di fragole sono stati in grado di controllare meglio la produzione".

Una delle maggiori sfide per il futuro è l'aumento delle spese. Con l’evoluzione della pandemia, come successo anche in Italia, “tutto è aumentato: costi logistici, costi di produzione, costi dell'energia elettrica. Forse il governo cercherà di intervenire – conclude – Il costo della realizzazione di un tunnel per le fragole è aumentato del 30% rispetto a soli due anni fa".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: