eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 25 agosto 2021


«Il melone risale la china, cocomero ancora in sofferenza»

Dalla settimana successiva a Ferragosto il melone è riuscito a risalire la china, mentre l’anguria continua a dare poche soddisfazioni. Commercialmente parlando. E’ la fotografia scattata dal produttore Giorgio Rossi, titolare dell’azienda Ca’ de Preti di Viadana (Mantova), realtà specializzata nella coltivazione di meloni, cocomeri e zucche che è socia del Consorzio Agribologna.

“Nel Mantovano, la produzione di melone in pieno campo sta per terminare e ora stiamo iniziando a raccogliere i trapianti tardivi sotto serra. Il nuovo prodotto presenta una buona qualità ed il mercato è finalmente migliorato negli ultimi 10 giorni: mancando un po’ di offerta, le quotazioni dopo due mesi da dimenticare sono salite e si stanno posizionando su valori abbastanza buoni”. 



Recuperare le perdite della prima parte di stagione sarà comunque difficile, secondo Rossi. Da metà giugno a metà agosto, infatti, le aziende produttrici hanno sofferto molto a causa dei prezzi bassi dovuti ad un contesto di mercato sfavorevole. I consumi, un po’ a sorpresa, non hanno tirato come si poteva immaginare. 

“Le difficoltà di questa stagione sono legate a due ragioni”, sottolinea il produttore che coltiva una quarantina di ettari a meloni. “C’è stato prima di tutto un cambiamento dei consumi con le persone che durante le vacanze estive si sono rivolte sulle produzioni ortofrutticole di quarta gamma, comprando meno prodotti convenzionali di prima gamma. Il canale dei Mercati all’ingrosso è andato in sofferenza. Il secondo aspetto da considerare – prosegue – è l’abbondanza dell’offerta da tutte le zone produttive d’Italia: probabilmente, dopo la buona annata del 2020, qualche azienda ha piantato di più e nuovi produttori si sono affacciati nel settore melonicolo”.

Ca’ de Preti è titolare dei marchi “Fiordimelone” e “Fiordicocomero” che caratterizzano alcune delle migliori produzioni dell’azienda. “Per quanto riguarda l’anguria, la situazione commerciale rimane complicata – conclude – Contrariamente al trend positivo che ha registrato il melone dopo Ferragosto, i prezzi dei cocomeri non sono saliti. La ripresa non c’è ancora stata”.


 
Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: