Daw, il delivery at work pensato per l'ortofrutta

Obiettivo 200 locker nelle aziende della Lombardia

Daw, il delivery at work pensato per l'ortofrutta

Dopo più di un anno di test e di studi di mercato, dal settembre scorso è ufficialmente operativo il nuovo progetto di Flavio Amaglio, imprenditore bergamasco che, dopo aver innovato il mercato delle conserve inventando la “simpatica” marmellata in tubetto, ora lancia il “rivoluzionario” DAW (Delivery At Work), l’innovativo servizio che consiste nell’installazione di una rete di locker refrigerati all’interno delle aziende per la consegna della spesa di prodotti freschi ai dipendenti, con particolare attenzione a frutta e verdura di qualità.

Il DAW “delivery at work” nasce con l’obiettivo di semplificare e migliorare la spesa di chi lavora, aggiungendo un nuovo tassello al Welfare Aziendale.
L’e-commerce è diventato una modalità di acquisto sempre più utilizzata ed apprezzata ma, lavorando, non sempre è possibile farsi trovare a casa quando passa il corriere. Il DAW è la soluzione a questo problema!

Con l’installazione di locker refrigerati all’interno delle aziende e con un servizio logistico veloce e capillare, si possono ricevere i propri acquisti direttamente sul posto di lavoro.

Un codice personale inviato via mail permette di aprire i box dedicati e prelevare i propri acquisti al termine dell’orario lavorativo o in qualsiasi altro momento.
Grazie a questo sistema, oltre alla comodità di poter ritirare la spesa al lavoro, si ottiene un servizio di consegna di alta qualità ed eco-friendly, con particolare riguardo alla tutela dell’ambiente, per via della concentrazione delle consegne, che consente di diminuire il traffico e l’inquinamento.

Per riassumere, il DAW “Delivery At Work” è:

  • welfare innovativo (e gratuito) per le aziende;
  • servizio comodo e pratico (e senza spese aggiuntive) per i collaboratori.


L’obiettivo di Flavio Amaglio è molto ambizioso: installare 200 locker in altrettante realtà aziendali dislocate in Lombardia, per poi scalare il progetto e replicarlo anche in altre regioni. Visto l’enorme interesse suscitato, le tante richieste da parte di imprenditori e gli ottimi riscontri ottenuti nelle prime aziende test, il successo è dietro l’angolo.

Fonte: Daw