Col ciuffo si rilanciano le vendite

Come stimolare l’acquisto d’impulso della carota

 Col ciuffo si rilanciano le vendite

Per superare la stagnazione delle vendite di carote si può lavorare sulla freschezza percepita grazie alla presenza del ciuffo. Gli italiani sono grandi consumatori di carote crude ma è in Germania che le carote vendute con il loro apparato aereo sono uno standard, mentre nel nostro paese la carota da pinzimonio è spesso contrabbandata come carota piccola, anche se spesso l’anima dura e amara racconta un’altra storia.

Chiunque abbia un’attività di vendita sa bene quanto sia importante la segmentazione dell’offerta, poiché amplia le possibili prestazioni della categoria o famiglia di prodotti, con l’obiettivo di alzarne il valore individuando un maggior numero di potenziali clienti.
 

Oggi vogliamo riportare un esempio di una possibile chiave di segmentazione per una categoria delle orticole che a nostro avviso negli anni non ha sfruttato tutto il suo potenziale. È il caso delle carote, vedute nella Gdo principalmente in vaschette a peso imposto e con poche reali alternative d’acquisto con differenze percepibili; a parte la stessa carota sfusa, quella biologica o quella più piccola, spacciata da pinzimonio, altre opzioni sono rare. 

Ricordo come anni fa, nei supermercati, si trovava ogni tanto in vendita la carota con ciuffo, referenza oggi ad appannaggio quasi esclusivamente dei fruttivendoli super specializzati. Sicuramente la carota con ciuffo è una referenza difficile da gestire in un supermercato, soprattutto se venduta sfusa, a causa di un ciuffo importante, che sporca e che appassisce in fretta e, quando succede, disincentiva l’acquisto. Tuttavia, è una prestazione di grande appeal estetico, trasmette freschezza (se il prodotto è idoneo) ed eleva il percepito del reparto agli occhi del cliente

A novembre 2022 abbiamo trovato in vendita in un supermercato in Romagna carote con ciuffo confezionate. L’esposizione non era delle più accattivanti, rispetto agli standard del retailer, ma la scelta è senz’altro interessante: il prodotto era di buona qualità e nessuno dei competitor di piazza lo vendeva. Il negozio avrebbe fatto bingo se lo avesse venduto accompagnandolo ad una comunicazione adeguata, spiegandone le caratteristiche, ad esempio puntando sulla freschezza garantita dal ciuffo, che la rende perfetta da crudo.

Per questo sembra assurdo che in Germania, dove la si consuma per lo più cotta, la carota con ciuffo sia ormai un “must” nella distribuzione: a inizio 2022, girando in qualche negozio di Berlino (tra cui Lidl, Edeka e Aldi), il prodotto era immancabile e, in un caso, era venduto sia sfuso che confezionato. Come fosse lo standard paragonabile alle vaschette vendute in Italia.

Alle volte per migliorare la segmentazione dell’offerta non serve cercare tanta innovazione, basta sfruttare meglio quella di cui già disponiamo, magari pensando di più in ottica del consumatore.