eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 20 maggio 2022


Inflazione in ortofrutta, ecco l'andamento

Ad aprile l'inflazione accelera, ma in ortofrutta - al contrario degli altri reparti della distribuzione moderna - l'incremento si raffredda rispetto al mese precedente. Come emerge dall'Osservatorio Inflazione di NielsenIQ, infatti, se a marzo i prezzi dell'ortofrutta sono aumentati del 7,3%, il mese scorso l'incremento è stato del 6,5.



I consumi sono ovviamente influenzati da questa dinamica, così come da un ritorno alla normalità post-Covid: infatti crescono i consumi fuori casa. E c'è un fenomeno che si consolida: la polarizzazione.



Lo si vede bene dal grafico sottostante che mostra lo sviluppo delle vendite dei prodotti a marchio del distributore: i tassi di crescita maggiori sono sulla fascia premium da una parte, e sul primo prezzo dall'altra.



Dall’analisi effettuata da NielsenIQ, si evince che i consumatori stanno iniziando a mettere in pratica delle strategie di risparmio, che compensano gli effetti al rialzo dei prezzi causati dall’inflazione, cambiando il mix di prodotti nel carrello e facendo più attenzione a selezionare i prezzi più bassi. Questa tendenza fa emergere una polarizzazione delle fasce di consumatori: una parte delle famiglie sarà costretta a modificare maggiormente i propri stili di consumo perché vedrà diminuire ulteriormente il proprio potere di acquisto.



L’alterazione delle dinamiche competitive in atto, differenzia la performance dei canali di vendita. Stando ai dati del 2019 di NielsenIQ rispetto all’anno corrente, l’E-commerce nel Q1 ha un valore di 2,6 diversamente dalla quota (0,9) registrata nel 2019, mentre i Discount raggiungono attualmente quasi il 20% del valore guadagnando 1 punto rispetto al 2019. Resta solida la categoria dei Supermercati che tra il 2019 e il 2022 non ha riscontrato variazioni e registra oggi un valore del 38,3%.



“In uno scenario tanto complesso quanto drammatico, le diverse realtà operanti nel settore del largo consumo, come retailer e manufacturer, devono collaborare per poter delineare delle linee guida e delle strategie da seguire - commenta Luca De Nard, amministratore delegato di NielsenIQ Italia - Fare network e indirizzare gli sforzi congiunti del mercato e del governo è quanto mai fondamentale per supportare consumi sempre più polarizzati e consumatori meno fidelizzati, in cerca del prezzo più vantaggioso per attutire il colpo”.

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: