eventi
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 24 novembre 2021


Pomodoro, riscoprire il grosso calibro

Ogni pomodoro ha una sua vocazione, dettata dalle sue caratteristiche. Più sono distintive e più il posizionamento del prodotto può acquisire valore. E' il caso di Dossimo F1 di HM.CLAUSE, originale nell'aspetto con la forma a cuore appuntito; frutto pieno, polposo e saporito; pianta molto produttiva e con un eccellente pacchetto di resistenze, in particolare al Tomato Spot Wilt virus.



“Con Dossimo F1 abbiamo inserito nel mercato italiano un pomodoro che non c'era – spiega a Italiafruit News Sergio Guardigli, responsabile vendite Area Nord della ditta sementiera - rappresenta una importante novità nel segmento dei frutti di grosso calibro, questa varietà ha una colorazione completamente rossa a maturazione, grande omogeneità, polpa piena ma soprattutto è molto più buono degli altri pomodori di calibro medio grosso (220-250 grammi): ha un sapore e un profumo squisiti, un retrogusto tipico del pomodoro nostrano e un profilo organolettico che migliora significativamente la qualità del pomodoro".



Con Dossimo F1 HM.CLAUSE ha lavorato su una riscoperta di gusto, sapore e profumo; abbinando però la necessità di fare massa. E' un'evoluzione di Cupidissimo F1, che già si era fatto apprezzare dalla Toscana alle Marche e aveva conquistato anche la ristorazione. Ma questa nuova varietà, oltre ad essere ancora più buona, ha la resistenza al TSWV e ciò ha aperto il mercato a nuovi areali come quello piemontese, veneto, campano... Inoltre è una pianta semplice da coltivare e si adatta alle varie zone di produzione di pomodori da calibro, sia a Nord che a Sud, prevalentemente serre fredde, ma può essere impiegata anche nel fuori suolo. “Ha un'ottima produttività, superiore al Cuore di bue a cui siamo abituati in Italia – specifica Guardigli – a parità di dimensione, i frutti di Dossimo F1 pesano un 20% in più”.



“Le sue caratteristiche estetiche attirano l'attenzione nel punto vendita – aggiunge Giovanni Canino, Food Chain Manager Italia - L'aspetto è distintivo, quando lo tagli a metà si vede chiaramente la forma a cuore, ma è all'assaggio che affascina davvero: si ritrova il gusto tradizionale del pomodoro, non parliamo tanto di dolcezza, ma di quell'equilibrio tra un punto di acidità e un retrogusto erbaceo tipico dei pomodori di una volta. Il frutto pieno e la tessitura pastosa, la polpa soda e non scioglievole, in bocca stupisce. Lo stiamo provando in tutta Italia e l'idea è quella di averlo disponibile stabilmente tutto l'anno: partendo dall'autunno-inverno con la Sicilia e poi nei cicli primaverili ed estivi in tutti gli altri areali italiani. Con questa varietà – evidenzia il manager – stiamo andando in controtendenza: c'è una spinta generale sul piccolo calibro, ma con Dossimo F1 torni a guardare con grande attenzione il calibro importante, un pomodoro che potrebbe creare un nuovo segmento, incrementando i numeri del verde di un tempo o del Cuore di bue. E' un pomodoro polivalente, anche quando matura non si butta via niente, dà soddisfazione nell'utilizzo e mette a disposizione del consumatore una qualità accessibile – conclude Canino – per questo lo riteniamo strategico per la distribuzione: i buyer sono alla ricerca di pomodori buoni e con Dossimo F1 possono contare, come dice il suo slogan, su un frutto pieno, buono, bello e resistente”.



Tutte le comunicazioni dedicate al pomodoro vengono sostenute dalla campagna globale “Thrilled for Tomato” (tradotta in Italiano da “Pomodoro Che Passione!”. Il progetto consiste nel sopportare tutte le azioni dedicate a questa specie, sia al livello internazionale che al livello locale. Attraverso questa campagna, HM.CLAUSE intende diventare un vero riferimento sul mercato pomodoro.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: