eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

martedì 30 novembre 2021


Sostenibilità, dati per misurarla

Quando si parla di sostenibilità è bene avere riferimenti concreti per misurarla e per valutare, numeri alla mano, i risultati delle scelte fatte. Un supporto importante, in tal senso, può arrivare dalla tecnologia ed Evja - società italiana specializzata nell'agritech - ne è un esempio: sia per l'impegno aziendale diretto, sia per gli strumenti che riesce a mettere a disposizione dei produttori per promuovere l’agricoltura sostenibile, a partire dal sistema OPI.

Concentrandosi sui fattori più importanti che renderanno l’agricoltura maggiormente sostenibile e daranno un contributo alle necessità più pressanti della società, Evja aiuta in modo concreto gli agricoltori a rendersi parte attiva nell’inversione di rotta del cambiamento climatico. Ha introdotto soluzioni digitali su più di 700 ettari nel settore orticolo in coltura protetta e in pieno campo e i suoi prodotti saranno accompagnati da indicazioni precise in termini di gestione.

 


“L’agricoltura gioca un ruolo fondamentale nel garantire il benessere delle persone e del pianeta. Dobbiamo essere consapevoli che, la necessità di assicurare un’alimentazione sana e alla portata di una popolazione in continuo aumento, spingerà la trasformazione del sistema alimentare basato sull’agricoltura - spiega Davide Parisi, Ceo di Evja - In parallelo dovremo governare l’impatto sul nostro pianeta, soddisfacendo la richiesta di rese migliori ottenute con pratiche benefiche per la società, rispettose della Terra e che aiutino gli agricoltori a vivere del loro lavoro. Con le nostre soluzioni integrate sosteniamo gli agricoltori di tutto il mondo nel loro lavoro e con loro siamo impegnati a creare un impatto positivo sul sistema agroalimentare”.

OBIETTIVI CHIARI E DICHIARATI

La Politica di sostenibilità di Evja declina gli impegni, i principi e i valori inquadrandoli nella governance aziendale e integrandoli sempre di più nei processi di innovazione tecnologica e gestione delle attività. L’obiettivo è realizzare il connubio tra innovazione (di prodotto, di servizio o di processo) e sostenibilità, col fine di sviluppare, attraverso tecnologie innovative, nuove soluzioni linea con il programma Green Deal.

 

L’impegno di Evja si concentra su diversi obiettivi, a partire dalla salvaguardia dell'ambiente e degli ecosistemi, fino ad arrivare al contrasto ai cambiamenti climatici; tocca la gestione efficiente delle risorse e investe la valutazione dei rischi e degli impatti economici, sociali e ambientali. Senza tralasciare la partecipazione al benessere della collettività, collaborando alla produzione di cibi salubri e allo sviluppo del dialogo costante con le parti interessate.

SOLUZIONI SOSTENIBILI

Evja mantiene costante l’impegno nella ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche integrate (reti di sensori, algoritmi di calcolo e modelli predittivi) per sostenere gli agricoltori a diventare più resilienti alle rapide mutazioni climatiche, garantire incrementi di resa, evitare sprechi in campo, ottimizzare l’uso dell’acqua, prevenire malattie e pianificare pratiche agricole rispettose dell’ambiente tutelando la biodiversità.

 

"Evja trasferisce ai coltivatori soluzioni che promuovono una gestione irrigua adeguata ottenendo realistici risultati - aggiunge Parisi - per esempio nelle colture di baby leaf e lattuga un risparmio sino al 40% di acqua, riduzione delle malattie fino al 30%, risparmio sino al 35% dei fitofarmaci, proteggendo suolo e piante per tutto il lor ciclo di vita. E’ fondamentale mantenere un accurato monitoraggio dei dati e un’attenta analisi degli andamenti per definire le pratiche di gestione più efficienti ma, non meno importante, verificare se le azioni sono coerenti con gli obiettivi pianificati. Deve essere chiaro che metodo e contenuto devono agire in modo parallelo e accompagniamo la nostra tecnologia con un sistema di misurazione degli obiettivi raggiunti rappresentati nelle politiche di sostenibilità delle aziende agricole con cui operiamo".

ETICA TECNOLOGICA

L’etica tecnologica di Evja si fonda sulla convinzione che la transizione ecologica per la tutela dell’ambiente e della società deve poter utilizzare la tecnologia digitale con regole armoniche ed equilibrate. Il suo ruolo sarà sempre più essenziale per rispondere alle sfide rappresentate dai cambiamenti climatici, dall’aumento della popolazione e dall’esaurimento delle risorse naturali che minano la sicurezza alimentare.

Il lavoro dei tecnici e degli agronomi di Evja, sviluppatori di soluzioni AI e di know how agricolo, si basa su tre principi chiave: trasparenza (i sistemi devono essere comprensibili); inclusione (considerare le esigenze di tutti gli esseri umani); imparzialità (le tecnologie devono essere disponibili a tutti).

 

"Riconosciamo quindi la necessità di tutelare i diritti degli agricoltori, di colmare il divario digitale e di abbattere la diversità di genere - aggiunge il Ceo - Siamo convinti che la nostra responsabilità deve estendersi: formulare e spiegare la soluzione tecnologica più adatta all’ambiente e coltura in cui deve essere applicata e trasmettere le competenze idonee al suo utilizzo. Solo in questo modo - conclude Davide Parisi - potremo contribuire a trasferire le conoscenze ad un ampio numero di persone soprattutto nei paesi meno sviluppati offrendo opportunità di crescita economica”.

IMPEGNO SOCIALE

Evja è attiva nel creare collaborazioni multi-staekholder con cui condivide progetti di ricerca come Cnr e Università ed è membro di Sedex, Global Compact e Godan. In Italia partecipa a giornate di formazione per i giovani per sensibilizzarli sui temi ambientali e fornire informazioni sulle opportunità professionali.

Evja lavora nei Paesi in via di Sviluppo: Sud Africa, Nord Africa, Balcani e Bangladesh, trasferendo esperienza e conoscenza per il miglioramento socio-economico di persone che hanno bisogno di creare un futuro pensando alle generazioni di domani.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: