eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

lunedì 15 novembre 2021


«Agrumi, ho perso tutto. E la Regione dorme»

Corrado Baglio, produttore di arance rosse di Sicilia nella piana di Catania, ci mette la faccia e non ha problemi a puntare l'indice accusatore. "La mia azienda è stata devastata dall'alluvione dei giorni scorsi - dice in un video inviato alla nostra redazione che lo ritrae in campo, sotto la pioggia -  E' la seconda volta che succede in poco tempo: era già successo nel 2018 e allora un po' alla volta avevo ricostruito tutto a spese mie, senza che mai sia arrivato un euro di risarcimento. Le autorità non hanno mai fatto nulla e nulla è stato fatto per prevenire il ripetersi di fenomeni analoghi".



Baglio entra nel dettaglio: "Il fiume che scorre vicino ai miei campo è lasciato a sé stesso, non sono mai stati effettuati interventi per la messa in sicurezza... Dei 720 milioni di euro stanziati per la sicurezza dei fiumi, la Regione ne ha spesi solo 20... Ieri  ho fatto venire degli escavatori per togliere tutto ciò che tappava il corso d'acqua, naturalmente a carico mio". Nel mirino del produttore ci sono Autorità di Bacino, Consorzi di Bonifica e Regione. "Dove sono le istituzioni locali? Come può questa fetta dell'economia così importante per il territorio andare avanti se veniamo abbandonati? Nei mesi della siccità non abbiamo ricevuto un litro d'acqua... Il presidente della Sicilia Musumeci non fa niente, parla e basta. Nessun sostegno ai produttori: arrivano puntualmente le cartelle con le richieste di pagamento dei tributi, quello sì...". 



E' esasperato, Baglio. E lancia una proposta provocatoria: "Il Governo nazionale bypassi quello siciliano, che ha una classe politica inetta, e metta mano a strade, fiumi e tutto ciò che è stato devastato senza mai essere ripristinato per incuria ed inefficienza della politica siciliana... Bisogna fare come con il ponte Morandi". In fretta e bene, insomma.

Sotto il video:


Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: