eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 13 ottobre 2021


«Nocciole, la siccità ha completato l'opera»

Annata amara per le nocciole. Così come è accaduto a tante specie arboree, le gelate della prima decade di aprile hanno condizionato in partenza la campagna corilicola del Piemonte, causando il dimezzamento della produzione attesa. 

“In seguito al gelo di aprile, la raccolta è stata compromessa da un breve periodo di piogge battenti e da alcune grandinate che hanno interessato diverse zone dell’Albese, del Torinese e dell’Astigiano. Il clima caldo e siccitoso dell’estate ha completato l’opera, portando il potenziale dei noccioleti del Piemonte al 35-40% rispetto ad un’annata normale”, sottolinea a Italiafruit News Claudio Sonnati, agronomo piemontese specializzato in assistenza fitoiatrica per il nocciolo.

“La siccità quest'anno è stata veramente pesante, tanto che siamo ancora in disavanzo idrico. Non è bastata l'acqua caduta dal cielo negli ultimi giorni, in quanto non si è trattato di vere e proprie precipitazioni, ma di bombe d'acqua che i terreni faticano ad assorbire".



Con riferimento agli attacchi della cimice asiatica, l’agronomo segnala come l’insetto abbia causato danni marginali sulle produzioni disponibili. “Tolta la quota di cimiciato, la qualità delle nocciole è totalmente esente da avariato. Il prodotto edibile presenta quindi una qualità mediamente buona”.

La carenza produttiva ha fatto aprire la stagione con quotazioni elevate. Gli ultimi prezzi alla produzione della Camera di Commercio di Cuneo – provincia con le maggiori superfici destinate a nocciolo – rilevano infatti un valore medio (iva esclusa) di 9,13 euro punto resa per la Nocciola Piemonte Igp e di 8,85 euro punto resa per la Tonda Gentile Tribolata. L’offerta bio della Tonda Gentile Tribolata viene invece pagata mediamente 10,80 euro punto resa. 

“A questo riguardo – conclude Sonnati – mi preme ricordare che i prezzi sono sempre frutto di intermediazioni privatistiche tra produzione e commercio; di conseguenza, essi dipendono strettamente dalla necessità dei commercianti di fornire la loro clientela”.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: