eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 4 ottobre 2021


Ecopac, la prima pacciamatura biodegradabile certificata

Aumentano la resa, migliorano la qualità delle colture e il controllo delle infestanti, riducono il consumo di acqua per l'irrigazione e l’uso di pesticidi. Stiamo parlando dei teli per pacciamatura biodegradabili, che oggi sono dei veri e propri protagonisti in campo, soprattutto per le loro caratteristiche di sostenibilità.
Già presenti sul mercato da molti anni, hanno incontrato un alto livello di accettazione tra gli agricoltori europei grazie alla loro completa biodegradabilità in suolo, che offre vantaggi distintivi alla fine del ciclo colturale. Questi teli possono infatti essere lasciati sul campo e arati insieme al terreno, a differenza dei teli da pacciamatura tradizionali che necessitano rimozione e smaltimento.



Tra le prime realtà a livello mondiale a introdurre i film biodegradabili per l’utilizzo agricolo, permettendone la diffusione crescente, c’è stata Pati, divisione di Guarnilon Spa. Oggi l’azienda arriva a un bel traguardo, aggiudicandosi per prima a livello mondiale la certificazione EN 17033 per il suo film da pacciamatura biodegradabile Ecopac.



“Lo standard europeo EN 17033:2018 – spiegano dall’azienda - è stato introdotto con l’obiettivo di creare un canone internazionale che facesse chiarezza sui criteri di biodegradabilità in suolo e integra tutte le certificazioni precedenti. In particolare, specifica i metodi per valutare la biodegradabilità in suolo e per escludere effetti di ecotossicità nell’ambiente, oltre che per definire le proprietà meccaniche e ottiche dei teli affinché possano garantire adeguate performance in campo. Inoltre offre tutte le indicazioni per l’identificazione e la marcatura dei film, in modo che i teli biodegradabili possano essere riconosciuti dagli operatori. Infine, sottolinea le buone pratiche per l’utilizzo dei teli biodegradabili”. 



“Questo risultato è per noi motivo di orgoglio e grande soddisfazione per due ragioni - afferma Massimo Villano, direttore generale della divisione Pati -  in primis perché siamo la prima azienda al mondo ad avere ottenuto la  certificazione EN 17033 su film biodegradabile per pacciamatura colorato; in seconda analisi perché l’ottenimento della certificazione conferma l’elevata qualità del nostro prodotto, caratteristica che da sempre contraddistingue Pati e le sue produzioni, non solo di film biodegradabile”. 



“Questo traguardo – continua - rientra nel programma di crescita da tempo pianificato da Pati nel settore dei film biodegradabili, che sarà completato con l’arrivo e installazione di una nuova linea di estrusione multistrato, prevista per la fine dell’anno in corso e che andrà ad aggiungersi alle due linee produttive di film bio esistenti, portando così la capacità produttiva a livelli molto ambiziosi”. 



E conclude: “Pati dimostra quindi di voler confermare la sua leadership nel settore della pacciamatura biodegradabile e di rispondere così in tempi sempre più rapidi alla crescente richiesta di un mercato in continua espansione, e che nei prossimi anni potrà darci grandi soddisfazioni”.



Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: