eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 17 settembre 2021


C'è una nuova Op dedicata al biologico

Una quarantina di produttori di 10 regioni - dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia - il 70% delle produzioni biologiche e il resto a lotta integrata, massima attenzione alle nuove tendenze: sono i tratti distintivi dell'Op Green Farmers Group, riconosciuta in questi giorni, che ha sede a Bagnacavallo in provincia di Ravenna. Presieduta da Giulia Lupato (nella foto) alla guida, come la maggior parte dei soci, di un'azienda bio, la nuova realtà ha come amministratore delegato Ilenio Bastoni e propone una gamma molto ampia di referenze ortofrutticole nell'arco dei 12 mesi a partire da kiwi, pere, baby leaf, broccolo, cipolle, mele.



Le previsioni per il primo anno di attività indicano un valore di produzione commercializzato di 7 milioni di euro. "Vogliamo concentrare l'offerta - spiega Lupato - e raggiungere qui mercati che chiedono organizzazione, continuità nell'offerta, concentrazione di prodotto: uniti per raggiungere con più facilità l'estero. Siamo tutte aziende di medie-grandi dimensione che finora non avevano mai aderito a strutture aggregative".

"L'aggregazione - dice Bastoni - permetterà maggiore efficienza, una riduzione dei costi, l'accesso a risorse comunitarie; come dice il nome, Green Farmers Group mette al centro l'imprenditore, le sue capacità, la volontà di migliorarsi e migliorare quanto immette sul mercato. Dato che la maggior parte delle imprese è in regime biologico e/o biodinamoico e altre sono in conversione, occorre investire in ricerca per valorizzare varietà resistenti alle principali malattie e quindi adatte alla coltivazione in regime organic". 



Parola d'ordine sostenibilità, declinata però in modo tangibile "perché servono contenuti veri", puntualizza Bastoni. Secondo cui la priorità va data alla sostenibilità economica, perché serve fare reddito e investire; poi a quella ambientale, usando un packaging adeguato ed ecologico; infine sociale, nel rispetto dei lavoratori in campo e in magazzino.

"Il progetto è aperto a nuovi partner che condividano con noi strategie e visione", conclude la presidente Lupato. "Potranno contattarci a direzione@gfgop.it". 

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: