eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
2-5 Marzo 2022
BIOFACH 
Norimberga,
15-18 Febbraio 2022
FRUIT LOGISTICA 
Berlino,
5-7 Aprile 2022
MACFRUT 
Rimini,
4-6 Maggio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

giovedì 5 agosto 2021


Nuova confezione plastic-free per il ficodindia La Normanna

La campagna del ficodindia siciliano è partita. La cooperativa La Normanna di Paternò (Catania) ha effettuato le prime spedizioni venerdì scorso e col passare dei giorni crescono i volumi disponibili.



"Il clima particolarmente caldo di questo 2021 ha i suoi riflessi anche sul ficodindia - spiega a Italiafruit News il presidente della cooperativa, Ivan Mazzamuto - Temperature estreme e poca acqua hanno influito sulla pezzatura, più piccola del solito per la merce precoce. Speriamo che, con un po' di pioggia e un abbassamento delle temperature, possiamo raccogliere frutti dal calibro maggiore. Per il prodotto agostano la produzione c'è, mentre di bastardoni, che sono già spuntati, se ne vedono pochi: quelli si raccoglieranno da ottobre in poi".



La Normanna - che dispone di 40 ettari dedicati al ficodindia nel Catanese e nell'areale di San Cono - coltiva la varietà bianca (muscaredda), rossa (sanguigna) e gialla (sulfarina), oltre ai bastardoni che sono i più tardivi. "Dal Ferragosto in poi - aggiunge Mazzamuto - inizieremo poi la commercializzazione del Ficodindia dell'Etna Dop, un marchio che rende riconoscibile l'eccellenza del prodotto e conferisce un importante valore aggiunto".



L'impresa siciliana propone i suoi fichidindia in vassoi flowpaccati, che da quest'anno si possono avere anche plastic-free. "Il vassoio in cartoncino lo avvolgiamo con un film biodegradabile, una confezione nuova, un nuovo passo per una proposta sempre più sostenibile e rispettosa dell'ambiente - rimarca Mazzamuto - All'interno mixiamo le tre varietà, per dare anche una cromaticità più accattivante che cattura l'occhio del consumatore".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: