eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

giovedì 22 luglio 2021


Colfiorito avvia una partnership con De Lucia

Quando la qualità dei prodotti e l’innovazione dei processi si sposano alla perfezione possono nascere nuove opportunità. E’ proprio su questo filone che si stanno muovendo le due aziende Fertitecnica Colfiorito e Domenico De Lucia, che hanno cominciato a cooperare sui prodotti a marchio Colfiorito della linea "Piatto Fatto". Si tratta di mix di legumi, cereali e semi cotti a vapore, per mantenere al massimo il gusto e la proprietà degli ingredienti. Sono pronti da consumare subito, unendo il servizio dei prodotti di V gamma alla versatilità dei prodotti shelf stable.

“Piatto Fatto è diventato in breve tempo un classico sugli scaffali italiani, nato come versione ancora più rapida delle nostre Rapide Bontà - dice a Italiafruit News Luca Mattioni, vice presidente e direttore commerciale di Fertitecnica Colfiorito In linea con il restyling di marca iniziato due anni fa, era indispensabile che il prodotto esprimesse al meglio tutti i valori del marchio Colfiorito, compresa l’attenzione all’italianità. Ecco perché abbiamo lavorato per tenere la filiera più corta possibile: oggi, dopo un lungo processo di test e affinamenti con i colleghi di De Lucia, il prodotto viene lavorato e confezionato nel loro stabilimento di San Felice a Cancello (Caserta), in cui mandiamo le nostre materie prime che così ci tornano indietro come prodotto finito. Abbiamo scelto loro come partner in virtù della loro esperienza nella cottura a vapore dei cibi vegetali, completamento ideale della nostra competenza di prodotto che va letteralmente dai campi di coltivazione fino alla conoscenza dello shopper”,

Lanciata nel 2017, la gamma Piatto Fatto comprende oggi tre mix di prodotti cotti a vapore proposti in confezione microondabile da due porzioni, pronti da gustare e versatili per abbinamenti con ingredienti di diverso tipo. Tra le referenze c’è il mix di cinque cereali 100% italiani con Riso Rosso, orzo, farro, miglio e grano duro; la gustosa combinazione tra Lenticchie, fagioli neri, orzo, farro e grano duro, anch’essa con soli ingredienti 100% italiani; il tris di Grano saraceno 100% italiano, quinoa rossa e semi di chia, ingredienti riconosciuti dai nutrizionisti come superfood e che completano la linea con un tocco più esotico. 


Il mix dei cinque cereali 

Tutti e tre i mix possono essere consumati come piatti freddi vegetali, oppure scaldati al microonde o in padella, ideali per chi ha bisogno di un pasto veloce, ma anche per i consumatori che vogliono aggiungere il loro tocco con condimenti o ingredienti a casa. Questi ultimi sono particolarmente affezionati al brand Colfiorito, leader del marcato dei legumi secchi e cereali e con un target upper mainstream dove gli amanti della cucina sono una fetta molto importante.

“Siamo onorati di essere diventati co-packer della Fertitecnica Colfiorito. Loro sono riconosciuti come i maestri nella qualità dei prodotti secchi, grazie alla competenza che hanno lungo tutta la filiera. Noi lo siamo invece nel campo delle tecnologie legate alla cottura a vapore e al confezionamento dei vegetali di V gamma”, commenta da parte sua Domenico De Lucia, amministratore delegato dell’omonima azienda campana.

“Uniamo le forze con il leader di mercato dei legumi secchi, cereali e semi - aggiunge Igino Cecchetti, condirettore commerciale di Domenico de Lucia - in modo da cooperare in questo progetto di alto valore aggiunto che riguarda uno dei migliori concept di prodotto presenti sul mercato italiano. Avvicina il secco al mondo della V gamma in un modo che sta attirando sempre più consumatori, dandogli il massimo sia in termini di servizio che di qualità e gusto".

Nella foto di apertura: Luca Mattioni (a sinistra) con Igino Cecchetti.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: