eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 24 maggio 2021


Kiwi italiano al rush finale: i prezzi

C'è ancora tanta voglia di kiwi italiano, ma la campagna commerciale del prodotto nazionale è ormai agli sgoccioli. Le ultime partite disponibili, quindi, trovano una collocazione fluida con prezzi soddisfacenti e una qualità ancora interessante. Questo è il quadro che Luca De Luca, titolare della Royal Fruit di Fondi (Latina), traccia per Italiafruit News.



"Il prodotto cileno è già disponibile, ma per qualità non è lontanamente paragonabile a quello italiano: così aspettiamo di terminare i frutti nazionali e quelli greci per poi partire con l'oltremare", spiega l'imprenditore, che conferma l'interesse del mercato attorno al kiwi giallo. "Lavoriamo il Sun Gold di Zespri, è il numero uno, per questo prodotto c'è un aumento di richiesta: a fine campagna italiana lo abbiamo venduto sino a 50 euro al cartone (5,8 kg); adesso con il prodotto neozelandese siamo intorno ai 30 euro".



Il kiwi è sempre più un prodotto destagionalizzato, con una richiesta che si mantiene viva per molti mesi l'anno. Il clima dell'ultima settimana, poi, mantiene frizzante la domanda. "Ma il kiwi si consuma ancora perché è buono - rimarca De Luca - Abbiamo davanti un'altra settimana, probabilmente l'ultima, in cui proporre Hayward italiano e i kiwi piattoni. Queste ultime forniture sono riservate ai nostri clienti fidelizzati, la scorsa settimane il prodotto è stato esitato a 1,90 euro il chilo e potrebbe salire a 2".



Royal Fruit è soddisfatta anche del lavoro fatto con il kiwi greco. "Anche questo prodotto è quasi finito - puntualizza il grossista - Ma l'Hayward ellenico si è distinto per qualità, davvero un ottimo frutto. Le ultime partite della Dole le stiamo vendendo a 2,50 euro il chilo. Una volta terminate le disponibilità di kiwi italiano e greco inizieremo con il cileno, caratterizzato da un grado brix inferiore, generalmente più aspro e con un sapore che non sempre convince - conclude Luca De Luca - A quel punto i consumi freneranno in attesa della nuova campagna italiana".

Copyright 2021 Italiafruit News
 


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: