eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 19 maggio 2021


Peronospora, nuove soluzioni per prevenirla

La peronospora è la peggior malattia che possa colpire colture orticole rilevanti come pomodoro, melanzana e lattuga (in questo caso conosciuta come Bremia lactucae, ndr). I danni, se non si effettua una difesa mirata ed efficace, possono essere ingenti tanto che in alcune situazioni particolarmente sfortunate si può giungere alla perdita totale del raccolto. Il quadro si aggrava ulteriormente se si considera l’incessante azione di revisione dei principi attivi da parte dell’Unione Europea, spesso in contrasto con le moderne strategia di difesa che cercano di evitare l’insorgere di resistenza da parte dei patogeni nei confronti delle molecole utilizzate.

In un contesto così complicato Syngenta giunge in soccorso degli orticoltori italiani, lanciando sul mercato Orondis®Ultra Veg Pack e Orondis®Evo Pack, due fungicidi di moderna concezione che ambiscono a rivoluzionare la difesa antiperonosporica delle principali colture orticole. 


Melanzana in serra 

Paola Borsa, technical crop manager di Syngenta, spiega a Italiafruit News i segreti di questi nuovi formulati: “Le due soluzioni hanno alla base il nuovo principio attivo oxathiapiprolin (Orondis®Veg) combinato con altri fungicidi a diverso meccanismo d’azione, rispettivamente mandipropamid – conosciuto come PergadoSC® – nel caso di Orondis Ultra Veg Pack e azoxystrobin (Ortiva®) in Orondis Evo Pack. È evidente che una miscela di diversi principi attivi bypassi il problema legato alle resistenze che viene ulteriormente limitato se si considera che oxathiapiprolin è una molecola di recente introduzione dotata di un meccanismo di azione innovativo, diverso dagli altri fungicidi ad oggi in commercio, in quanto agisce sulla proteina legante gli ossisteroli, evidenziando allo stesso tempo non solo una elevata efficacia ma pure una notevole specificità verso il patogeno bersaglio”.

“Per quanto riguarda Orondis® Ultra Veg Pack - prosegue - siamo di fronte ad una soluzione specifica per la peronospora che colpisce pomodoro, melanzana e lattuga. Come posizionamento lo si consiglia soprattutto nelle prime fasi fenologiche, per esempio nel pomodoro fra la fioritura e la prima fase di accrescimento delle bacche. Invece, Orondis® Evo Pack è suggerito inserirlo nella fase di maturazione dei frutti in quanto è efficace anche nel controllo dell’alternaria oltre che di cladisporiosi ed oidio, a dimostrazione dell’ampio spettro d’azione del prodotto”.


Peronospora 

Spostando lo sguardo all’applicazione in campo, Orondis® Ultra Veg Pack Orondis® Evo Pack evidenziano delle specificità da tenere in considerazione: “Ambedue agiscono su tutti gli stadi di sviluppo del fungo e quindi dispongono di una attività curativa ed eradicante, anche se la massima efficacia si ha in chiave preventiva. Inoltre, stanno dimostrando una buona persistenza al dilavamento causato da piogge ed una mobilità all’interno della pianta tale da proteggere anche i germogli in accrescimento. Non dimentichiamo anche il profilo eco-tossicologico favorevole, come dimostrano le dosi estremamente contenute e i tempi di carenza limitati”, conclude Borsa.

La bontà dei formulati è suffragata da prove in campo, come è possibile vedere nel video sottostante, dove la strategia di difesa su pomodoro con Orondis® Ultra Veg Pack e Orondis®Evo Pack ha mostrato i risultati migliori soprattutto se paragonata con un approccio legato all’utilizzo di altri presidi attualmente in commercio.



Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: