eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 14 maggio 2021


RetailPro e la strategia dei prezzi bloccati

Un reparto ortofrutta, con circa 300 referenze, che riserva grande visibilità ai prodotti a marchio del distributore, con una selezione di articoli proposti a prezzo bloccato sul lungo periodo. Sono questi i punti di forza su cui si sviluppa l'offerta ortofrutticola di RetailPro, azienda della distribuzione nata a gennaio 2020, con una sua piattaforma e che serve già 68 punti vendita ed ha un piano di espansione per traguardare entro l'anno la soglia dei cento negozi.



“Si tratta di una realtà formata da imprenditori campani con negozi collocati in varie regioni come Campania, Lazio, Molise, Abruzzo e Puglia - spiega a Italiafruit News Ciro Cipolla, responsabile acquisti del reparto ortofrutta di RetailPro Spa - L’azienda nasce dalla partnership strategica con il gruppo Pam, storico player della Grande Distribuzione fin dal 1958. Una condivisione così profonda di obiettivi e di valori che portano Pam ad entrare nel board di RetailPro; e quest’ultima ad avviare una rete di punti vendita tutti ad insegna Pam. I negozi si differenziano in base alla loro superficie: supermercati che vanno dai 250 ai 999 metri quadrati e superstore che vanno da 1000 fino a 1600 metri quadrati”.



“La selezione delle referenze da inserire nel reparto – specifica Cipolla - predilige una scelta di prodotti di prima gamma prevalentemente a provenienza italiana, per dare evidenza all'ortofrutta nazionale: solo quando i prodotti nostrani non solo disponibili ci spostiamo all’estero, generalmente in Spagna”. 

In particolare, nei reparti ortofrutta della catena viene sempre evidenziata una selezione di prodotti, proposta con il prezzo bloccato sul lungo periodo. “Si è deciso di inserire alcuni articoli il cui prezzo non supera l’euro – sottolinea il responsabile acquisti ortofrutta – come, ad esempio, una vaschetta di pomodori Piccadilly italiani da 500 grammi, carote sempre di origine nazionale e banane provenienti dal centro America”.



In quasi tutti i punti vendita, i banchi frigo collocati all’inizio del reparto ospitano i prodotti di quarta gamma. “Abbiamo scelto di evidenziare queste referenze che vengono da un anno piuttosto complicato - precisa il buyer RetailPro - Quasi tutti i prodotti di quarta e quinta gamma sono a marchio del distributore, ovvero Pam: lo stesso brand si ritrova anche in alcune referenze di prima gamma come patate e arance tarocco”.

La catena ha lavorato da subito sugli allestimenti dei singoli punti vendita al fine di rendere omogeneo il format per tutti i negozi. I prodotti biologici, già in assortimento, potranno contare a breve su un’area dedicata: “Siamo in fase di progettazione con Almaverde Bio per inserire espositori dedicati”, dice Cipolla.



Packaging e ambiente
Nonostante la maggior parte delle referenze ortofrutticole siano proposte sfuse, è riservata grande attenzione alla ricerca del packaging. “Finora abbiamo accettato tutte le confezioni plastic-free proposte dalle nostre aziende fornitrici – sottolinea il buyer – tra poco tutte le vaschette saranno compostabili e la plastica man mano scomparirà. Manca poco anche per inserire i sacchetti Vertbag di Campania Patate per i tuberi classificati per destinazione d’uso”.



“C’è molto interesse da parte dei consumatori per le referenze suddivise per destinazione d’utilizzo - prosegue Cipolla - Al momento possiamo offrire questa scelta sulle patate sia di Campania Patate (con Talentine, Crisps4all e Crock4all) sia su quelle di Pam, di cui proponiamo le confezioni da 1,5 chilogrammi da bollire, da friggere e da forno”.

Imballaggi riutilizzabili in pooling 
Nel rispetto dell’ambiente e per un’attività ecosostenibile, tutti i punti vendita della rete RetailPro Spa hanno introdotto fin dall’inizio un sistema di gestione degli imballaggi riutilizzabili in pooling per il settore ortofrutta. In questo senso la scelta si è rivolta a Tosca (ex Polymer Logistics).
“In poco più di tre mesi circa abbiamo registrato un totale di circa 250.000 movimentazioni già svolte – illustra Cipolla - Possiamo quantificare l'impatto sull'ambiente (incluse le emissioni di gas a effetto serra, l'acidificazione e l'eutrofizzazione) generato da RetailPro nel settore ortofrutticolo nel corso del 2021: grazie alle cassette Rpc Tosca in pooling è attestabile intorno ad un -20%”.




E-commerce
Ad oggi anche i negozi Pam del gruppo RetailPro sono attivi con il loro canale e-commerce Pam a casa. Nell’assortimento disponibile online sono incluse anche le referenze fresche/freschissime, con focus sull’ortofrutta. Una customer experience che consente all’utente di soddisfare i suoi bisogni a 360° e di concludere l’esperienza di acquisto online sia con il ritiro al punto vendita che con la consegna a domicilio, a totale copertura della rete dei punti vendita presenti sul territorio.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: